Calciomercato Milan/ News, Sampino (ag.FIFA): Seedorf, l’Europa o l’esonero. Tra Inzaghi e Donadoni… (esclusiva)

- int. Giuseppe Sampino

Calciomercato Milan, parla l’agente Fifa GIUSEPPE SAMPINO: il futuro di Clarence Seedorf è ancora incerto, incombono Inzaghi e Donadoni. Anche Rami in bilico, in società Maldini…

seedorf_tasca
(Infophoto)

Milan in grande crisi, che dovrà ripartire nella prossima stagione tramite un calciomercato che dia finalmente soddisfazione a chi ama i colori rossoneri. In primo piano c’è il futuro della panchina: Silvio Berlusconi ha pubblicamente rinnovato la fiducia a Clarence Seedorf, ma è chiaro che se la stagione dovesse finire in modo disastroso l’allenatore potrebbe cambiare. Due nomi in lizza sono quelli di Pippo Inzaghi e Roberto Donadoni. Novità sono attese anche nello staff dirigenziale, nel quale potrebbe entrare a breve Paolo Maldini. Da definire anche il futuro di Adil Rami, per il quale la società dovrà decidere se esercitare il diritto di riscatto. Per rispondere a tutte queste domande relative al calciomercato del Milan, abbiamo sentito l’agente FIFA Giuseppe Sampino. Eccolo in questa intervista esclusiva per IlSussidiario.net.
Rami sarà riscattato? Dipenderà dalla permanenza di Seedorf, visto che il tecnico olandese ha fiducia in lui. Rami del resto sta giocando bene. Il Milan sta facendo male ma questa certamente non è una colpa esclusiva sua.
Seedorf rischia la panchina? Se il Milan non centrerà la qualificazione in Europa League Seedorf non sarà confermato.
Ma la colpa è davvero sua? Seedorf è diventato il capro espiatorio di una situazione di cui è responsabile la società. Due anni fa venne smantellata la squadra, ora il Milan non è certamente una formazione di alto livello tecnico. Penso però che se fosse rimasto Allegri il Milan avrebbe centrato un posto nelle Coppe.
Potrebbe arrivare Inzaghi? Se fossi lui, lascerei perdere la prima squadra del Milan. In questa situazione di confusione, un tecnico giovane come lui rischierebbe di bruciarsi.
Donadoni andrebbe bene? Lui è un tecnico di grande esperienza, che ha già fatto cose importanti nella sua carriera e ha allenato squadre prestigiose. In più ha un passato importante come giocatore al Milan. Lo vedrei bene sulla panchina rossonera.
Paolo Maldini entrerà in società? Perché no, credo solo che stia aspettando una chiamata che arriverà sicuramente. Dovremmo così vedere Maldini nello staff dirigenziale del Milan. 
(Franco Vittadini)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori