Calciomercato Milan/ News, Calandra (ag. FIFA): Abate-Montolivo, è addio. E Rami…(esclusiva)

In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente Fifa Giuseppe Calandra ha parlato del calciomercato Milan e in particolare del possibile riscatto di Rami che piace allo United.

16.04.2014 - int. Giuseppe Calandra
abate_cross
Abate Foto:Infophoto

Il Milan non ha ancora sciolto le riserve sul futuro di Clarence Seedorf, tecnico olandese, che vuole assolutamente rimanere in rossonero. Il Milan, qualora dovesse confermare Seedorf, potrebbe prendere alcune decisioni che riguardano il futuro di alcuni giocatori come Abate e Montolivo, che non sembrano entrare nei piani di Seedorf. Il Milan dovrà anche capire la situazione di Adil Rami, difensore centrale che piace anche al Manchester United. In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente Fifa Giuseppe Calandra ha parlato del calciomercato Milan. 
Il Milan non ha ancora sciolto le riserve su Seedorf. Come finirà? Ora il Milan ha vinto quattro partite e tutti parlano di Seedorf fenomeno. Non credo sia così, ma non penso che il Milan debba ancora tentennare sul futuro di Seedorf.
La conferma di Seedorf potrebbe portare alla cessione di Montolivo e Abate… I due giocatori non sembrano essere nel progetto di Seedorf e per questo potrebbero anche andare via. Dipenderà molto da quello che vorrà fare il tecnico olandese.
E’ giusto così? Se vuoi dare fiducia a un allenatore devi assolutamente aiutarlo nel formare la squadra giusta per il prossimo anno. Quindi prendere e confermare solo giocatori che servono a Seedorf.
Il Milan non ha ancora deciso se riscattare Rami… Secondo me il difensore francese sta facendo bene e credo che nella rifondazione Milan lui potrebbe starci tranquillamente.
Il Manchester United ha messo gli occhi sul francese. Che succederà? Rami potrebbe anche andare via e l’interesse dello United quanto di buono ha fatto fino a questo momento. Però credo che il Milan lo riscatterà.
Scontato quello di Taarabt… Assolutamente sì visto che è diventato uno dei giocatori più importanti del Milan in questo momento.

(Claudio Ruggieri)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori