Calciomercato Milan/ News, Consiglio (ag.FIFA): sprint Inzaghi-Spalletti. Balotelli tra Mourinho e Manchester (esclusiva)

- int. Giovanni Consiglio

In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente FIFA Giovanni Consiglio parla delle ultime news di calciomercato relative al Milan, dai possibili cambiamenti in panchina al futuro di Balotelli

inzaghi_tuta
Pippo Inzaghi, infophoto

Il Milan ha deciso di puntare con decisione su un nuovo allenatore e infatti potrebbe decidere di lasciare andare Clarence Seedorf, scelto a gennaio dal presidente Silvio Berlusconi per sostituire Max Allegri. Nei pensieri del Milan ci sarebbe Filippo Inzaghi, attuale allenatore della Primavera rossonera. Si tratta di un tecnico che piace molto alla società e grande beniamino dei tifosi del Milan. Intanto Mario Balotelli potrebbe andare via. In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente FIFA Govanni Consiglio ha parlato del calciomercato del Milan.
Il Milan lascerà andare Clarence Seedorf? Seedorf è destinato ad andare via dal Milan, i rossoneri hanno messo nel mirino due allenatori. Uno di questi è ovviamente Inzaghi, attuale tecnico della Primavera.
Inzaghi è l’erede di Seedorf? E’ uno dei papabili ma resta la candidatura di Luciano Spalletti, libero dopo l’avventura allo Zenit San Pietroburgo. Può essere il tecnico giusto per i rossoneri.
Quindi sarà imbastito un calciomercato importante? Dipenderà molto da quello che vorrà fare la società con l’allenatore: è chiaro che Spalletti, qualora accettasse l’invito, punterebbe sull’acquisto di giocatori importanti.
Ci sarà ancora Balotelli? Assolutamente no, Mario andrà via e su di lui ci sono diversi club di Liga e Premier League. Attenzione al Chelsea.
Ritornerà da Mourinho? Lui conosce bene Balotelli e quindi potrebbe puntare sul suo acquisto, anche perchè tra il serio e il faceto ha detto più di una volta che il Chelsea ha bisogno di un attaccante più giovane. Ma attenzione anche a un altro club.
Ovvero? Il nuovo Manchester United potrebbe puntare sull’acquisto di un centravanti e Balotelli potrebbe portare il nome giusto.

(Claudio Ruggieri)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori