DIRETTA/ MotoGp, prove libere 1 (FP1) Gran Premio di Indianapolis: segui e commenta live in temporeale

- La Redazione

Torna la MotoGP con la prima sessione di prove libere del Gran Premio di Indianapolis. Valentino Rossi e la sua Ducati cercheranno un ennesimo riscatto ma la vittoria pare affare d'altri...

rossi_valentino_ducati_R400_11gen10 (Foto Ansa)

Torna la MotoGP con la prima sessione di prove libere del Gran Premio di Indianapolis. E nonostante l’importanza e il fascino di questa prova del mondiale di MotoGp, molti tra i piloti al paddock sono distratti dalla possibilità di andare a correre in Giappone un Gran Premio che quais tutti vorrebbero evitare a causa dell’incidente di Fukushima. Ma le pressioni sono tante, gli sponsor non mollano, molti ci pensano come di valutare l’ipotesi Suzuka (che porta con sè decisamente più rischi dal punto di vista della guida pura). Insomma, la polemica è ancora forte, ma ora c’è da acquisire il feeling con il circuito di Indianapolis, parzialmente riasfaltato, per arrivare a far punti pesanti in un momento particolarmente delicato per il mondiale di MotoGp.
Staremo a vedere come la Ducati GP11.1 si sarà evoluta sfruttando la “pausa”. Valentino Rossi e Nicky Hayden tengono un profilo molto basso in proposito, sapendo bene che in fondo telaio, trazione e tutto il resto con questa cilindrata non si esprimeranno mai ai livelli super-competitivi dei rivali. Non è certo un segnale di resa ma di realismo, esserci è importante per cercare di togliersi qualche soddisfazione a patto di essere perfetti, e questo lo si deve (oltre che allo sponsor) soprattutto ai tifosi. Chi invece ha investito comunque forte in questo campionato è la Yamaha che monta un nuovo motore, non uno scherzo a questo punto della stagione, e che vorrebbe dare a Jorge Lorenzo la possibilità di giocarsela fino in fondo. Ora il quadro Honda è piuttosto frammentato con un Pedrosa rinnovato e qui favorito e un Marco Simoncelli che con la sua Gresini pare in grado di arrivare fino in fondo alla gara arpionando il podio. Tutte ipotesi che dovranno essere verificate, ma non è detto che la Honda (seppure le caratteristiche di estrema accelerazione del circuito siano adatte alla Repsol) abbia vita facile. Certo Pedrosa nel 2010 qui fu una scheggia, ma tant’è. E poi c’è il tratto riasfaltato che rimane una incognita. Lo scorso anno la parte più nuova della pista era molto scivolosa, quest’anno sarà tutto da testare soprattutto in questa prima sessione di prove libere. Almeno le irregolarità del tracciato sono sparite e questo dovrebbe aiutare anche la Ducati e chi ha più problemi di saltellamento. Staremo a vedere, tanto lo start di questa prima sessione di prove di MotoGp sta per cominciare…

Risorsa non disponibile





© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori

Ultime notizie di MotoGP

Ultime notizie