DIRETTA/ MotoGp, il Gran Premio di Indianapolis: segui e commenta live in temporeale

- La Redazione

Tra pochissimo la MotoGp scenderà di nuovo in pista per dar vita allo spettacolo del Gran Premio di Indianapolis. Stoner come sempre favorito, Spies in formissima e Pedrosa…

Ben20Spies20Monza_R375
Ben Spies

Tra pochissimo la MotoGp scenderà di nuovo in pista per dar vita allo spettacolo del Gran Premio di Indianapolis. La sfida si fa incandescente con Casey Stoner e Dani Pedrosa su Repsol Honda e con Ben Spies e Jorge Lorenzo su Yamaha a tentare di inserirsi. In realtà i tempi dicono che l’americano della casa del diapason è assolutamente in palla. In gara, però, le cose non sono mai esattamente come possono sembrare nel week-end, certo che nella gara di casa Spies avrebbe la sua grandissima occasione per strappare una bellissima vittoria in MotoGp. Lui non vede l’ora, e si vede.
Spies ha chiuso con il miglior tempo anche il warm-up, dicevamo, girando con un ottimo passo. Pedrosa, normalmente molto coperto prima della gara, ha invece osato di più arrivando a poco più di un decimo da Spies. Stoner terzo ha come al solito fatto sfoggio di potenza, ma non ha piu di tanto lavorato sul passo gara. L’incognita sarà tutta per la tenuta dell’anteriore ma l’australiano è sicuro: per lui basterà. Nota di merito anche per Jorge Lorenzo, che sta spostando al limite la sua guida per riuscire a cavalcare la pista, più veloce di Spies come velocità di punta, è davvero a una incollatura per quanto riguarda il tempo nel warm-up di questo gran premio di MotoGp. La pista è sporchissima, per cui è facile immaginare che qualcuno la possa pagare soprattutto nelle primissime fasi e in partenza, ma superati i primi giri allora sarà l’abilità di guida, soprattutto intesa come capacità di stare in sella, a fare la differenza. Migliore tra le Ducati MotoGp è quella di Hayden, quinto al warm-up, mentre Rossi non è andato oltre il decimo posto. Simoncelli è sesto, e si è tenuto per la gara. Difficile, però, che riesca ad entrare nella lotta per i primi. A meno che la gomma dura anteriore che spesso usa non gli dia quello spunto in più. Però qui assolutamente, la gara va finita…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori