MOTOGP/ La griglia di partenza del Gran Premio d’Australia 2012 (Phillip Island) dopo le qualifiche. Pole position per Stoner

- La Redazione

Pole position per Casey Stoner a Phillip Island. L’australiano partirà dalla prima posizione nel Gp di casa della MotoGp davanti a Lorenzo e Pedrosa. Solo ottavo tempo per Valentino Rossi.

stoner_honda2012
Stoner è tornato in pista

Dopo aver dominato le prove libere, Casey Stoner ottiene anche la pole position a Phillip Island. Il pilota australiano della Honda è risultato infatti il più veloce nelle qualifiche del Gran Premio d’Australia della classe MotoGp. Stoner ha battuto tutti facendo segnare il tempo di 1’29’623, staccando di mezzo secondo Jorge Lorenzo e di quasi un secondo Dani Pedrosa, i due contendenti per il titolo finale. Naturalmente raggiante il pilota di casa, che già pregusta quella che potrebbe essere la sua sesta vittoria consecutiva sul circuito di Phillip Island, dopo avere dominato in questi due giorni nonostante condizioni fisiche certamente non perfette: «Finora è stato un week end fantastico. Non potevo chiedere di più. La moto va bene, soprattutto in percorrenza di curva, il passo è ok e l’unico prolema è stato quell’incidente: sono stato fortunato, poteva andarmi peggio. Adesso dobbiamo solo vedere il meteo che ci sarà per la gara e decidere la gomme: si potrebbero usare sia la dura sia la morbida». Soddisfatto, nonostante il secondo posto sulla griglia di partenza, anche Jorge Lorenzo. Il pilota della Yamaha è stato l’unico centauro che è riuscito a rimanere in scia del campione australiano, ed inoltre partirà davanti all’avversario Pedrosa, ed è questa per lui la cosa più importante: «All’inizio, abbiamo fatto fatica con la gomma, poi ho trovato un bel tempo. La posizione però è buona e sono soddisfatto, sempre considerando che Stoner ha un altro passo». Non la pensa invece allo stesso modo evidentemente Dani Pedrosa, deluso per il terzo posto ma soprattutto per il notevole distacco dal compagno di squadra Stoner, pur sapendo che Phillip Island è il ‘regno’ del campione locale: «Stoner è troppo lontano. Nel pomeriggio sono andato meglio della mattina, ma non mi sono trovato bene con la moto, anche se a metà sessione abbiamo fatto dei cambiamenti utili che però non ho provato fino in fondo per la pioggia nel finale. Spero di essere fortunato per la gara». In seconda fila si sono piazzati Cal Crutchlow (Yamaha Tech 3), Stefan Bradl (Honda Lcr) e Andrea Dovizioso. Sesto posto dunque per il miglior italiano in queste qualifiche: il pilota del Team Tech 3 va quasi sempre meglio in gara, quindi speriamo possa risalire posizioni anche questa volta. Solo ottavo tempo invece per Valentino Rossi, che si è preso un distacco di più di due secondi da Stoner. Ma il pilota della Ducati è comunque ottimista in vista della gara di domani: «Va bene partire in terza fila: rispetto all’anno scorso il passo avanti c’è e proveremo a fare una bella gara. Se non mi distaccano troppo all’inizio, nella seconda parte di gara potrei cercare di fare battaglia». Gli altri italiani sono Michele Pirro 14esimo, Danilo Petrucci subito dietro e Roberto Rolfo 18esimo. In Moto 2 la pole va a Pol Espargaro con il tempo di 1’33″705, davanti a Redding e Marquez. Il più veloce degli italiani è stato Andrea Iannone, ottavo. In Moto3 pole position per Sandro Cortese, che così celebra al meglio il titolo conquistato domenica scorsa in Malesia, con Jonas Folger e Efren Vazquez a completare la prima fila. Migliore degli italiani Alessandro Tonucci, 10°, con Romano Fenati 14°, mentre Niccolò Antonelli ha avuto un grave incidente nelle libere e domani partirà ultimo.

Pos.

Num. Rider Nation Team Bike Km/h Time Gap 1st/Prev.
1 1 Casey STONER AUS Repsol Honda Team Honda 335.6 1’29.623  
2 99 Jorge LORENZO SPA Yamaha Factory Racing Yamaha 330.6 1’30.140 0.517 / 0.517
3 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 335.7 1’30.575 0.952 / 0.435
4 35 Cal CRUTCHLOW GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 332.7 1’30.763 1.140 / 0.188
5 6 Stefan BRADL GER LCR Honda MotoGP Honda 337.1 1’30.798 1.175 / 0.035
6 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 334.7 1’31.200 1.577 / 0.402
7 19 Alvaro BAUTISTA SPA San Carlo Honda Gresini Honda 334.9 1’31.490 1.867 / 0.290
8 46 Valentino ROSSI ITA Ducati Team Ducati 337.4 1’31.661 2.038 / 0.171
9 14 Randy DE PUNIET FRA Power Electronics Aspar ART 323.6 1’31.667 2.044 / 0.006
10 69 Nicky HAYDEN USA Ducati Team Ducati 334.4 1’31.681 2.058 / 0.014
11 17 Karel ABRAHAM CZE Cardion AB Motoracing Ducati 339.6 1’31.910 2.287 / 0.229
12 41 Aleix ESPARGARO SPA Power Electronics Aspar ART 319.8 1’31.990 2.367 / 0.080
13 8 Hector BARBERA SPA Pramac Racing Team Ducati 334.1 1’32.231 2.608 / 0.241
14 51 Michele PIRRO ITA San Carlo Honda Gresini FTR 316.8 1’33.050 3.427 / 0.819
15 9 Danilo PETRUCCI ITA Came IodaRacing Project Ioda-Suter 315.4 1’33.069 3.446 / 0.019
16 5 Colin EDWARDS USA NGM Mobile Forward Racing Suter 321.7 1’33.450 3.827 / 0.381
17 77 James ELLISON GBR Paul Bird Motorsport ART 317.4 1’33.489 3.866 / 0.039
18 84 Roberto ROLFO ITA Speed Master ART 314.0 1’33.577 3.954 / 0.088
19 22 Ivan SILVA SPA Avintia Blusens BQR 313.5 1’34.156 4.533 / 0.579
  43 Kris McLAREN AUS Avintia Blusens BQR 311.6 1’36.324 6.701 / 2.168


© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori