MOTOGP/ Gp stati uniti (Laguna Seca): cronaca, ordine d’arrivo e classifica mondiale piloti

- La Redazione

La cronaca, l’ordine di arrivo del gran premio di Laguna Seca e la classifica piloti dopo la gara americana, vinta da Casey Stoner in recupero du Jorge Lorenzo. Terzo Pedrosa, Valentino out

stoner_gp_r400
Stoner (Infophoto)

Casey Stoner della Honda Repsol ha vinto il gran premio degli Stati Uniti sul circuito di Laguna Seca, la decima gara stagionale. Il gran premio si è svolto in condizioni climatiche pressoché perfette. La partenza è stata appannaggio di Jorge Lorenzo che si è subito portato in testa infilando Pedrosa, a sua volta tallonato da uno Stoner scatenato sin dalle prime battute e da Ben Spies, autore di un inizio promettente. Dopo pochi giri però Stoner ha infilato Pedrosa e si è lanciato con rabbia all’inseguimento di Lorenzo, costruendo un contesto agonistico a sé stante riaperto agli altri piloti in gara (eccezion fatta per Pedrosa che però ha retto il moccolo sino alla fine). Purtroppo da registrare le cadute pressoché immediate di Michele Pirro e Toni Elias, fortunatamente senza conseguenze per entrambi. Alle spalle del trio di testa, davvero inarrivabile, battaglia per il quarto posto tra un ottimo Ben Spies e i guerrieri Andrea Dovizioso e Cal Crutchlow. Una contesa da cui la dea bendata ha deciso di eliminare l’americano, caduto sulla staccata della doppia curva “cavatappi” ed uscito prematuramente di scena. Più indietro la lotta tra Nicky Hayden e Stefan Bradl ostracizza dalle cronache Valentino Rossi, rimasto sempre a cavallo tra la decima e la nona posizione ed infine scivolato fuori pista a pochi giri dal termine, chiudendo a secco l’ennesima gara ingloriosa. Sfruttando il maggiore scivolamento delle gomme morbide, Stoner prosegue l’inseguimento infuocato ai danni di Lorenzo: l’avvicinamento è lento ma inesorabile, e a undici giri dalla fine si concretizza con un sorpasso interno sul tratto in rettilineo. Stoner conserverà la testa della classifica fino alla fine: la quarta vittoria stagionale (dopo Spagna, Portogallo ed Olanda) lo riporta a distanza ragionevole dalla testa della classifica, occupata proprio da Lorenzo a quota 205 punti. Stoner torna a mettere il fiato sul collo a Pedrosa, sempre secondo a quota 182. Per l’australiano le lunghezze sono 173: con ancora nove gare da correre c’è tutto il tempo per pianificare la rimonta, soprattutto se lo spirto guerrier mostrato oggi resterà vivo. Un bravo ad Andrea Dovizioso, che ha vinto la personale battaglia con Crutchlow conquistando la prima piazza disponibile (i tre di testa assomigliano sempre più ai Federer, Nadal e Djokovic del tennis). Il Dovi consolida il quarto piazzamento anche in classifica generale a quota 121, sempre tallonato da Cal Crutchlow che ha 106 punti. Dispiace per il Doctor, che per la prima volta non conclude la gara. L’altro grande deluso…

…di giornata potrebbe essere Spies (prossimo al divorzio con la Yamaha), la cui partenza lasciava presagire un esito più fortunato di quello che poi è stato. Il prossimo appuntamento del motomondiale è per il prossimo 19 agosto, data del gran premio di Indianapolis. Nella pagine successive trovate l’ordine di arrivo del gran premio di Laguna Seca e la classifica piloti del motomondiale 2012 dopo la gara americana.

Pos. Points Num. Rider Nation Team Bike Km/h Time/Gap
1 25 1 Casey STONER AUS Repsol Honda Team Honda 158.4 43’45.961
2 20 99 Jorge LORENZO SPA Yamaha Factory Racing Yamaha 158.2 +3.429
3 16 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 157.9 +7.633
4 13 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 157.3 +18.602
5 11 35 Cal CRUTCHLOW GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 157.2 +18.779
6 10 69 Nicky HAYDEN USA Ducati Team Ducati 156.8 +26.902
7 9 6 Stefan BRADL GER LCR Honda MotoGP Honda 156.7 +28.393
8 8 19 Alvaro BAUTISTA SPA San Carlo Honda Gresini Honda 155.4 +50.246
9 7 41 Aleix ESPARGARO SPA Power Electronics Aspar ART 153.7 +1’18.993
10 6 17 Karel ABRAHAM CZE Cardion AB Motoracing Ducati 153.6 +1’22.076
11 5 14 Randy DE PUNIET FRA Power Electronics Aspar ART 153.3 1 Lap
12 4 68 Yonny HERNANDEZ COL Avintia Blusens BQR 152.9 1 Lap
13 3 5 Colin EDWARDS USA NGM Mobile Forward Racing Suter 151.6 1 Lap
14 2 22 Ivan SILVA SPA Avintia Blusens BQR 151.4 1 Lap
Not Classified
    46 Valentino ROSSI ITA Ducati Team Ducati 156.2 3 Laps
    11 Ben SPIES USA Yamaha Factory Racing Yamaha 157.4 11 Laps
    77 James ELLISON GBR Paul Bird Motorsport ART 151.9 13 Laps
    9 Danilo PETRUCCI ITA Came IodaRacing Project Ioda 151.4 14 Laps
    54 Mattia PASINI ITA Speed Master ART 152.2 21 Laps
    24 Toni ELIAS SPA Pramac Racing Team Ducati 134.1 31 Laps
    51 Michele PIRRO ITA San Carlo Honda Gresini FTR   0 Lap
Pos. Rider Bike Nation Points
1 Jorge LORENZO Yamaha SPA 205
2 Dani PEDROSA Honda SPA 182
3 Casey STONER Honda AUS 173
4 Andrea DOVIZIOSO Yamaha ITA 121
5 Cal CRUTCHLOW Yamaha GBR 106
6 Stefan BRADL Honda GER 84
7 Nicky HAYDEN Ducati USA 84
8 Valentino ROSSI Ducati ITA 82
9 Alvaro BAUTISTA Honda SPA 81
10 Ben SPIES Yamaha USA 66
11 Hector BARBERA Ducati SPA 60
12 Randy DE PUNIET ART FRA 33
13 Aleix ESPARGARO ART SPA 33
14 Michele PIRRO FTR ITA 16
15 Mattia PASINI ART ITA 13
16 James ELLISON ART GBR 12
17 Colin EDWARDS Suter USA 11
18 Karel ABRAHAM Ducati CZE 10
19 Yonny HERNANDEZ BQR COL 10
20 Danilo PETRUCCI Ioda ITA 9
21 Ivan SILVA BQR SPA 7


© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori