MotoGp/ Gran Premio di Francia Le Mans, la presentazione di Pierfrancesco Chili (esclusiva)

MotoGp, il Gran Premio di Francia 2014 a Le Mans: la presentazione e il pronostico di PIERFRANCESCO CHILI sulla gara che comincia oggi con le prime prove libere. Marquez grande favorito

marquez_rossi
Valentino Rossi con Marc Marquez ad Assen 2013 (Infophoto)

Nuova tappa del Motomondiale: oggi a Le Mans cominciano le prove in vista del Gran Premio di Francia in programma domenica. Finora Marc Marquez ha vinto tutte le gare disputate, e adesso punta a conquistare il quinto successo consecutivo. Non si vede chi possa impensierirlo, chi possa superarlo. Naturalmente ci proveranno i suoi soliti rivali, cioè il suo compagno di squadra Dani Pedrosa e poi Valentino Rossi e Jorge Lorenzo. Valentino ha iniziato il Mondiale piuttosto bene, e punta quanto meno ad essere anche in Francia il miglior pilota della Yamaha. La Ducati invece sta avendo alti e bassi: naturalmente i tifosi italiani sperano che domenica possano arrivare delle soddisfazioni. Per presentare la gara di Le Mans abbiamo sentito l’ex pilota Pierfrancesco Chili. Eccolo in questa intervista esclusiva per IlSussidiario.net.

Marquez sarà imbattibile anche a Le Mans? Per quello che sta facendo mi sembra proprio imbattibile adesso, ha una condizione mentale e fisica veramente eccezionale.
Quanto è merito suo e quanto della Honda? La Honda sta dimostrando tutto il suo valore e lo sta certamente aiutando nelle sue vittorie, nelle sue grandi prestazioni.
Chi potrà impensierirlo nel Mondiale? Penso che Marquez sia l’avversario peggiore di sé stesso. Solo lui potrebbe compromettere questo Mondiale.
Potrebbe diventare il pilota più grande di tutti i tempi? E’ ancora presto per dirlo, vediamo come si evolverà la sua carriera.
Buone le prestazioni finora di Valentino Rossi, cosa potrà fare a Le Mans? Dall’anno scorso è migliorato molto, ha fatto un salto di qualità importante, forse anche grazie alla presenza di un capotecnico nuovo che può avergli dato ulteriori nuovi stimoli.
Lorenzo e Pedrosa sotto le aspettative finora? Pedrosa no, ha lavorato molto per lo sviluppo della Honda e sta facendo un bel Mondiale. Non è fortunato poi. Quando cade Marquez non gli succede mai niente, lui invece si fa male facilmente.
Quali sono le possibilità degli altri concorrenti? La Ducati dovrà aspettare prima di arrivare a grandi livelli, come dicono i suoi stessi tecnici. Le Open poi sono ancora inferiori alle moto migliori.
Un giudizio sulla pista di Le Mans? E’ una pista storica del motociclismo, una pista appassionante e una delle più importanti del Mondiale. (Franco Vittadini)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori