MOTOGP/ Valentino Rossi news, la grande vittoria di Losail: che duello con la Ducati! Le quote sul titolo (oggi 30 marzo 2015)

- La Redazione

MotoGp news, la vittoria di Valentino Rossi a Losail. Epico Gran Premio del Qatar, con il successo del Dottore davanti alle Ducati di Andrea Dovizioso e Andrea Iannone. Parla il Dovi

Dovizioso_Rossi_Iannone_podio Motogp (Infophoto)

Uno strepitoso Valentino Rossi vince il primo Gran Premio della stagione di MotoGp e, sbancando il Qatar con un duello pazzesco contro la Ducati di Andrea Dovizioso, riapre i giochi per il titolo mondiale. Lo si capisce anche dalle quote: se prima del via la Agipronews la quota per il decimo titolo di Valentino era di 7,00 oggi è dimezzata e chiama 3,75 volte la somma giocata. Anche la Ducati ha ovviamente beneficiato di Losail: non è sfuggito il fatto che la Desmosedici sia davvero competitiva. Dunque Andrea Dovizioso passa da una quota di 20,00 a quella di 12,00. Sempre lontano dai primi, ma gli è stato dato grande credito. Jorge Lorenzo, che ha perso il duello per il podio, passa da 4,00 a 5,50; il favorito per il titolo mondiale, e sarebbe il terzo consecutivo, rimane Marc Marquez: per lo spagnolo, ieri costretto nelle retrovie a causa di un errore iniziale e riuscito a salire solo fino al quinto posto, la quota è di 1,75. Resta lui il pilota da battere, ma adesso anche il fenomeno catalano sa bene che questo campionato se lo dovrà sudare molto più dell’anno scorso. Almeno, questo è quello che il Qatar ci ha detto.

Il Gran Premio del Qatar della MotoGp ci ha regalato la grande vittoria di Valentino Rossi e un ancora più straordinario podio tutto italiano con le due Ducati a fare compagnia al Dottore. In particolare, è stato splendido il duello fra Rossi e Andrea Dovizioso, che ha lottato fino all’ultimo giro per la vittoria prima di ‘accontentarsi’ di uno splendido secondo posto con una moto nuova di zecca e sulla quale pendevano dunque diverse incognite e che invece ha piazzato sul podio anche Andrea Iannone. Ecco dunque le parole di Dovizioso al termine della gara: “Gara stupenda, riuscire ad arrivare a un decimo della vittoria, secondo dietro Valentino è il massimo che potevamo fare, grazie a tutti i ragazzi del team”. Il Dovi fa anche un’analisi tecnica: “Nei curvoni veloci Valentino aveva più percorrenza, più grip dietro, non riuscivo a stargli dietro. La mia Ducati è stata brava, nella prima metà non l’ho spinta fino al 100% perché avevamo un doppio consumo gomme, e infatti non ne avevo molto alla fine. Sapevo che Vale non doveva stare davanti all’ultimo giro. Ma va benissimo così: era un bel po’ di anni che non facevo tutti questi combattimenti, e avevo una moto che aveva fatto così poco chilometri”. La chiusura è per la gioia per una gara indimenticabile, con quel pizzico di rimpianto per una vittoria sfuggita negli ultimi metri: “Quanto mi sono divertito da zero a dieci? Nove, perché ero a tanto così dalla vittoria”.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori

Ultime notizie di MotoGP

Ultime notizie