MotoGp/ Classifica Mondiale piloti: Marquez primo: gli stessi punti di Valentino Rossi un anno fadopo il Gran Premio delle Americhe 2016 (Austin)

- La Redazione

MotoGp, classifica Mondiale piloti: Marc Marquez al comando della graduatoria dopo i primi due Gran Premi della stagione. Oggi si corre a Austin, in Texas, dove lo spagnolo ha sempre vinto

Marquez_classifica
Foto Infophoto

Dopo il Gran Premio delle Americhe 2016 di MotoGP, la Classifica Mondiale Piloti ci dice che Marc Marquez ha 21 punti di vantaggio su Jorge Lorenzo e 33 su Valentino Rossi, esattamente doppiato dopo tre gare. Curiosamente, Marquez ha gli stessi punti che Rossi aveva ottenuto dopo tre gare nel 2015: il Dottore guidava la classifica piloti con 66 punti, frutto delle vittorie di Losail e Termas de Rio Hondo e del terzo posto di Austin. Il suo principale inseguitore era Andrea Dovizioso, che aveva 60 punti ed era dunque più vicino di quanto Lorenzo non sia ora rispetto a Marquez; il pilota forlivese della Ducati nelle prime tre gare di MotoGp del 2015 era sempre arrivato secondo. Dunque, Marquez come il Rossi dell’anno scorso: lo spagnolo non ha vinto a Losail – dove è stato terzo – ma lo ha fatto in Argentina (dove un anno fa era caduto), ma cambia davvero poco…

Al termine del Gran Premio delle Americhe 2016 di MotoGp (clicca qui per la cronaca e l’ordine d’arrivo), la classifica mondiale piloti assume una forma chiara nelle prime posizioni, ma ancora piuttosto intricata alle spalle. E’ curioso notare come Lorenzo, Rossi, Dovizioso, Iannone e Pedrosa abbiano all’attivo una o più cadute: questa volta è successo al Dottore e a Pedrosa, che nel suo scivolone ha travolto lo sfortunatissimo Dovizioso – tirato giù nel secondo Gran Premio consecutivo – e poi è andato personalmente al box Ducati per scusarsi e sincerarsi delle sue condizioni. Ad ogni modo, Marc Marquez va in fuga: seconda vittoria consecutiva e 66 punti, ovvero un +21 su Jorge Lorenzo che fa quello che può, ma che ancora una volta si deve inchinare allo spagnolo della Honda HRC che qui a Austin ha sempre vinto. Nonostante la caduta, Valentino Rossi conferma la terza posizione con 33 punti; alle spalle è grande bagarre e soprattutto ci sono tanti outsider, da Pol Espargaro a Hector Barbera passando per Stefan Bradl e Alvaro Bautista – comunque attardati.

Provano a resistere in alta quota Dani Pedrosa, quinto a 27 punti, e Andrea Dovizioso che però rimane a quota 23 e dunque scivola in settima posizione. Da segnalare anche i primi punti di Andrea Iannone, che sale sul podio: l’abruzzese si porta a quota 16. 

La MotoGp si tuffa a capofitto nel Gran Premio delle Americhe 2016; sulla pista di Austin, in Texas, si corre una delle gare più spettacolari della stagione. Come cambierà la classifica piloti dopo la terza prova del campionato? Marc Marquez al momento si trova in testa con 41 punti, frutto del terzo posto del Qatar e della vittoria in Argentina; lo spagnolo, campione del mondo 2013 e 2014, minaccia di allungare visto che qui a Austin ha sempre vinto lui, e sabato si è preso anche la pole position (più sofferta del previsto, ma comunque una pole). A cercare di contrastare Marquez saranno come al solito le due Yamaha, che scattano al suo fianco in prima fila: Valentino Rossi in Argentina ha avuto fortuna con le cadute dei piloti davanti a lui ma se non altro è stato tenace e si è preso il primo podio stagionale, che lo mantiene in seconda posizione nella classifica generale, con 33 punti. Jorge Lorenzo invece è quarto con 25 punti: ha dominato la prima gara a Losail, poi è caduto a Termas de Rio Hondo e quindi si trova già costretto a inseguire. Le due Ducati, dopo il pasticcio della scorsa settimana, sono indietro: se non altro Andrea Dovizioso ha 23 punti, secondo in Qatar e capace di rialzarsi e spingere la moto fino al traguardo in Argentina per un tredicesimo posto. Andrea Iannone invece è ancora al palo, due cadute in altrettante gare. In terza posizione c’è un insospettabile Daniel Pedrosa: lo spagnolo della Honda non è partito benissimo ma, sfruttando le cadute di Termas de Rio Hondo, si è preso il terzo posto e ha dunque 27 punti in classifica. Ci si attende qualcosa in più dalla Suzuki, per cui le aspettative della vigilia erano sicuramente più elevate: Aleix Espargaro e Maverick Vinales condividono la decima posizione con 10 punti, vedremo se oggi a Austin i due piloti spagnoli riusciranno a cogliere un risultato di prestigio. Da segnalare che nelle prime 12 posizioni della classifica mondiale di MotoGp, ben otto piloti sono spagnoli: gli unici “intrusi” sono Valentino Rossi, Andrea Dovizioso, Eugene Laverty (bene anche lui, ottavo con 17 punti) e Bradley Smith (nono con 16 punti).

 

1. Marc Marquez (Honda) 66

2. Jorge Lorenzo (Yamaha) 45

3. Valentino Rossi (Yamaha) 33

4. Pol Espargaro (Yamaha) 28

5. Dani Pedrosa (Honda) 27

6. Hector Barbera (Ducati) 25

7. Andrea Dovizioso (Ducati) 23

8. Maverick Vinales (Suzuki) 23

9. Eugene Laverty (Ducati) 21

10. Aleix Espargaro (Suzuki) 21

11. Andrea Iannone (Ducati) 16

12. Scott Redding (Ducati) 16

13. Bradley Smith (Yamaha) 16

14. Stefan Bradl (Aprilia) 15

15. Alvaro Bautista (Aprilia) 14

16. Michele Pirro (Ducati) 12



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori