MotoGp, gara annullata: salta GP Gran Bretagna/ Verrà recuperata? La decisione finale

- Silvana Palazzo

MotoGp, gara annullata: salta GP Gran Bretagna. Verrà recuperata? La decisione finale dopo la prima ipotesi di un rinvio a domani che ha scatenato reazioni divergenti. Le ultime notizie

motogp_silverstone_pioggia_twitter
MotoGp, gara annullata: salta GP Gran Bretagna

Dopo ore di attesa, di ispezioni e rinvii, è arrivata la parola fine sul GP di Gran Bretagna 2018. Mentre sulla pista di Silverstone continua a piovere, la direzione gara decide di annullare la gara. Per la svolta è stato decisivo l’intervento dei piloti, che hanno ritenuto conveniente per motivi di sicurezza non scendere in pista, visti i problemi di drenaggio del circuito. Così la tribolata giornata di MotoGp si chiude. La dodicesima tappa del Motomondiale si chiude senza in realtà mai cominciare. La gara era stata anticipata alle 12.30 perché si attendevano rovesci molto pesanti nel pomeriggio, ma la situazione è apparsa difficile sin dal mattino per via delle condizioni dell’asfalto. Dopo il primo slittamento e le molteplici riunioni tra i team della MotoGp e quelli di Moto3 e Moto2, è stata decisa la cancellazione del Gran Premio della Gran Bretagna che non sarà recuperato neanche in seguito.

MOTOGP, GARA ANNULLATA: SALTA GP GRAN BRETAGNA

Gara annullata, non rinviata. Una differenza sostanziale per la quale il GP di Gran Bretagna non verrà recuperato. Era circolata anche l’ipotesi di correre lunedì, ma è giorno di festa in Inghilterra. Il rinvio di un giorno avvenne già in Qatar nel 2009, ma stavolta la maggioranza dei team ha detto no. Troppi i problemi organizzativi ed economici, senza contare poi la rabbia diffusa nei confronti di chi ha permesso una vergogna simile. «Bisogna dare un segnale a chi ci ha messo in questa condizione», ha detto Romano Albesiano, racing manager dell’Aprilia. Intanto si dice che i lavori al completo, quindi con fresatura e riasfaltatura, sarebbero costati 20 milioni di sterline. Si è preferito quindi risparmiare rappezzando la superficie preesistente e spendendone solo 3. Dicono al circuito, come riportato da Sky MotoGp, che la colpa sia delle spese sostenute per rinnovare il contratto con la Formula 1.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori