CALCIOMERCATO/ Napoli, la Samp apre per Palombo. Il Siena snobba Aronica?

- La Redazione

Dalla Samp arrivano segnali di apertura in merito alla possibile partenza del capitano Angelo Palombo. I toscani, invece, sembrano snobbare il jolly azzurro…

angelo_palombo_samp_r400
Angelo Palombo (foto ANSA)

Per il Napoli, un po’ a sorpresa, potrebbe riaprirsi la pista che porta ad Angelo Palombo. I presupposti affinchè il matrimonio vada in porto ci sono tutti. E’ risaputo che gli azzurri stanno sondando il mercato alla ricerca di un centrocampista centrale da aggiungere ai vari Gargano, Inler e Dzemaili. Donadel, che finora non è mai sceso in campo a causa di un lungo infortunio, non ha mai legato con la piazza e con la tifoseria (come si è visto dal famoso striscione contro di lui esposto al San Paolo) e potrebbe già salutare. Ecco che, tra i vari nomi per rafforzare la mediana, è rispuntato fuori quello del vecchio amore Palombo, pupillo di Mazzarri. Alla Sampdoria il capitano non è più considerato indispensabile e le possibilità di una sua partenza sono molto alte, con buona pace dei sostenitori blucerchiati. Per gli azzurri c’è da battere una concorrenza molto nutrita, composta da squadre come Lazio, Fiorentina e Parma, mentre Marotta, per la Juve, sembra essersi temporaneamente defilato. Oggi il ds della Samp Pasquale Sensibile ha aperto, con parole molto chiare, alla partenza di Palombo, spiegando di essere pronto ad ascoltare le richieste di tutti, che verranno dunque esaminate con la massima attenzione. Sensibile ha anche garantito sui suoi rapporti con il collega Bigon, definiti ottimi. Sta solo al Napoli, quindi, decidere se e quando fare un passo avanti per l’esperto centrocampista. A Genova, sponda blucerchiata, è arrivata l’ora di fare un bel repulisti generale: intoccabili non ce ne sono, dunque tra le tante teste che possono cadere può esserci pure quella di Palombo. In uscita, tornando naturalmente agli azzurri, resta in bilico la posizione di Totò Aronica, in scadenza di contratto. Ad oggi la società partenopea non si è ancora mossa sul fronte rinnovo e non mancano le squadre disposte a dare asilo al jolly difensivo. Tra queste Atalanta e Siena. Quanto a quest’ultima, però, c’è da registrare la chiusura del ds Giorgio Perinetti, che, intervenuto oggi ai microfoni di Radio Crc, ha praticamente ‘snobbato’ il giocatore. Aronica, ha detto, è un ottimo elemento, ma Mazzarri difficilmente se ne priverà. Per di più, non rappresenta una priorità per la retroguardia senese, considerata al completo dallo stesso Perinetti.

Il dirigente ha parlato anche dell’ipotesi Destro in chiave azzurra. E’ un ragazzo di talento, ha spiegato, ma deve trovare continuità. Solo allora, quindi, si potrà parlare di un suo trasferimento a Napoli.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori