CALCIOMERCATO/ Napoli, la fedeltà di Maggio: Voglio restare qui a lungo

- La Redazione

L’esterno è pronto a chiudere la carriera in maglia azzurra. A Napoli, ha spiegato oggi ai microfoni di Radio Marte, mi trovo benissimo e il 2011 è stato da urlo…

christian_maggio_napoli_r400
Christian Maggio (foto ANSA)

Christian Maggio è innamorato pazzo di Napoli e del Napoli. E l’amore, per sua fortuna, è perfettamente ricambiato. L’esterno azzurro, intervistato oggi a Radio Marte, ha ribadito il suo attaccamento alla maglia. Il suo futuro, ha detto, non è minimamente in discussione. A Napoli, ha spiegato, sto benissimo. Scontato il suo desiderio: rimanere a lungo. Solo all’inizio, ammette, c’è stata un po’ di fatica in fase di ambientamento, ma è acqua passata. La città lo ha conquistato, in tutti i sensi. E la squadra, grazie anche al suo apporto, vola. Il bilancio ‘maggiano’ del 2011 è positivo al 100%, sia a livello personale che collettivo. E’ stata una grande annata, ora bisogna continuare così. A partire dalla prossima affascinante contesa con il Chelsea, che può valere l’accesso ai quarti di Champions, nell’elenco delle magnifiche otto d’Europa. Il Napoli ci proverà in tutti i modi, parola di Christian. Anche perchè proverà a sfruttare le debolezze di un Chelsea che quest’anno sembra tutt’altro che imbattibile. Sarà fondamentale, secondo Maggio, partire col piede giusto già nella prima partita, tra le mura amiche del San Paolo. I Blues potrebbero patire assai la velocità dei solisti di Mazzarri, visto e considerato che parliamo di una formazione dall’età media piuttosto alta. Pure in campionato, però, bisognerà tornare a far bene. Questo Napoli, ammette l’esterno veneto, ha perso qualche punticino per strada, ma i mezzi per risalire la china ci sono tutti. Arriva poi il benvenuto al nuovo compagno di squadra, Eduardo Vargas, di cui tutti dicono un gran bene. “Spero che ci dia un apporto importante, mi sembra un buon giocatore”. I tifosi sognano un tridente con lui e Lavezzi sulle fasce, pronti a sfornare assist per il Matador Cavani. Un trio devastante, e chissà se Mazzarri li schiererà tutti e tre (magari con Hamsik arretrato in mediana). Nei pensieri di Maggio, naturalmente, c’è anche la Nazionale, con l’obiettivo di conquistarsi a tutti i costi una maglia in vista dei prossimi Europei. Per finire, è tempo di voti: “Dico 6,5 personalmente, al Napoli posso dare 8,5, abbiamo fatto qualcosa d’incredibile”. Dopodomani la squadra riprenderà la preparazione in vista della ripresa del campionato, prevista per l’8 gennaio. I giocatori sono attesi quindi da un Capodanno di lavoro.

Ma Maggio non sembra troppo dispiaciuto. E’ bello fare gruppo, conclude. Il giocatore ideale, si direbbe.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori