CALCIOMERCATO/ Napoli, nome a sorpresa per il centrocampo…

- La Redazione

Al club azzurro sarebbe stato offerto l’ex-mediano del Real Madrid Mahamadou Diarra. Un giocatore di grande esperienza internazionale, che potrebbe far comodo a Mazzarri…

mahamadou_diarra_r400
Mahamadou Diarra (foto ANSA)

Non solo Vargas. Il Napoli, com’è noto, cerca un centrocampista di livello per arricchire la rosa, non potendo bastare i soli Gargano, Inler e Dzemaili e essendo ancora incerto il pieno recupero fisico di Donadel. Il club azzurro, come da abitudine, sta guardando con attenzione soprattutto al mercato sudamericano, ed argentino in particolare. Tra i vari nomi accostati ai partenopei, ci sono quelli di Yacob e Gaitan. Soprattutto il primo viene dato da Radiomercato come molto vicino al Napoli. Eppure gli azzurri farebbero meglio a puntare sul secondo, ormai un punto fermo del Benfica. Almeno questa è l’opinione espressa oggi da Stefano Borghi, noto esperto di Sudamerica, ai microfoni di ‘Marte Sport Live‘. Yacob, ha spiegato Borghi, è un centrocampista piuttosto lento, oltre che carente dal punto di vista della personalità. Insomma, a suo giudizio, non sarebbe affatto un buon acquisto. E forse, conoscendo la sua competenza in materia di calcio argentino, sarebbe meglio che Bigon ascolti il suggerimento. Di tutt’altro tenore, invece, il parere di Borghi sullo spessore tecnico di Gaitan, descritto come un giocatore ‘multiforme’, in grado di ricoprire una serie di ruoli: centrale di centrocampo, ala e addirittura seconda punta. Il noto telecronista di SportItalia, dunque, vota per il jolly del Benfica. Il Napoli, ad ogni modo, continua le sue ricerche, senza farsi dettare l’agenda da nessuno. Stando alle indiscrezioni raccolte da TuttoNapoli, De Laurentiis e soci avrebbero bocciato il possibile arrivo di Mahamadou Diarra, ex del Real Madrid, attualmente svincolato. Diarra (solo omonimo del Lassana presente nell’organico merengue) si sta allenando con il Lione nell’attesa di una chiamata a gennaio ed è stato proposto proprio agli azzurri. Il rifiuto della società partenopea sarebbe stato motivato essenzialmente da questioni anagrafiche, visto che parliamo di un classe ’81. Nemmeno un’età particolarmente avanzata, tra l’altro, ma si sa che le mire del Napoli sono rivolte soprattutto ai giovani prospetti. La trattativa non è nemmeno iniziata, quindi, ma si è saputo che, qualora i partenopei avessero bisogno di un giocatore come il maliano, avrebbero diritto ad una corsia preferenziale.

E chissà, magari, che Mazzarri non ci ripensi. Uno come Diarra, che ha vestito in carriera le maglie di Lione, Real e Monaco, potrebbe fare assai comodo, soprattutto dal punto di vista dell’esperienza internazionale.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori