CALCIOMERCATO/ Napoli, Palombo, colpo di scena: si riapre la pista

- La Redazione

A risvegliare gli interessi partenopei per il capitano della Sampdoria ci ha pensato il diretto sportivo del club blucerchiato, Pasquale Sensibile che ha aperto ad una cessione

palomboR375_08ott08
Palombo, capitano Sampdoria (Foto Ansa)

CALCIOMERCATO NAPOLI – Colpo di scena in casa Napoli. La pista Angelo Palombo, che sembrava ormai morta e sepolta, è tornata improvvisamente d’attualità. A risvegliare gli interessi partenopei per il capitano della Sampdoria ci ha pensato il diretto sportivo del club blucerchiato, Pasquale Sensibile. Intervistato dall’emittente radiofonica Radio Kiss Kiss Napoli, il dirigente ha infatti esclamato: «Palombo? Nel calcio non si può escludere niente. L’unica cosa certa, è il nostro incontro alla fine della stagione, in cui mi ha ribadito la sua volontà di rimanere a Genova. Inoltre, c’è da aggiungere che da parte del Napoli non c’è stato mai un minimo di interesse per Angelo, questo vuol dire o che i tempi non sono ancora maturi e quindi il Napoli sta aspettando il momento giusto per formulare un’offerta o che semplicemente il Napoli non è interessato al giocatore. Mannini? Siamo già coperti in quel ruolo». In attesa di novità dal fronte ligure i campani si sarebbero timidamente avvicinanti a Franco Vazquez, classe 1989 in forza al Belgrano, club argentino che milita nella Primera Division. Il suo agente, Juan Berros, ha commentato così il rumors al sito Iamnaples: «Sono solo voci raccontate dai giornali, ma non c’è nessuna offerta concreta da parte del club partenopeo. Ho dato mandato a due-tre agenti di proporre il giocatore in Italia, dove abbiamo raccolto per il momento una sola offerta concreta, che, però, è stata rifiutata perchè ritenuta troppo bassa». Berros ha concluso: «Franco è un giocatore mancino, molto tecnico, una buona visione di gioco, molto bravo palla al piede». Vazquez e Palombo sono i sogni, Gokhan Inler la realtà. A riguardo è intervenuto ieri l’agente del nazionale svizzero ex-Udinese. Parlando al quotidiano Il Mattino, ha svelato un interessante retroscena circa l’interessamento, presunto o tale, della Juventus per il proprio assistito: «Il contatto con la Juventus? C’è stato perchè volevamo far capire al Napoli che Inler è un calciatore importante – ha detto Dino Lamberti – ma la sua priorità è stata sempre quella di vestire la maglia azzurra». La realtà è però una sola: «Inler ha sempre voluto il Napoli ed ha rinunciato a due settimane di vacanze pur di essere in ritiro dal primo giorno. Inler ha un grande fisico, sta già bene perchè si è allenato sempre con costanza rinunciando alle vacanze. L’affetto della gente lo ha conquistato».

Un Napoli che la prossima stagione potrebbe divenire orfano di Lavezzi. L’attaccante è tentato da Manchester City e Malaga e potrebbe lasciare il San Paolo per via della sua clausola rescissoria.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori