CALCIOMERCATO/ Napoli, Venerato (Rai Sport): Mazzarri, i motivi del possibile addio. Al suo posto… (esclusiva)

- int. Ciro Venerato

Intervista esclusiva con il Ciro Venerato, molto vicino all’ambiente Napoli, che ha parlato dell’addio di Mazzarri nella prossima stagione. Ecco le dichiarazioni…

walter_mazzarri_napoli_r400
Walter Mazzarri (Foto: Infophoto)

Quando si parla di calciomercato, spesso si pensa ai giocatori. E spesso “ci si azzecca”, ma il mercato è anche quello degli allenatori, che portano spesso con sè l’idea di una squadra e diversi addii. Si parla di un ciclo che cambia, forse, di un ciclo che finisce. E’ il caso del Napoli di Mazzarri. Secondo rumors di calciomercato l’allenatore del Napoli, infatti, pur non avendo ancora deciso, sembra fermo sulle proprie idee ed è pronto a lasciare il Golfo. Mazzarri è concentrato esclusivamente su questo campionato che vede il Napoli a meno cinque punti dalla Juventus e a meno uno dall’Inter. L’obiettivo dei partenopei è quello di arrivare in Champions League in vista della prossima stagione, anche se i tifosi sperano nello Scudetto. Mazzarri però è realista e sa bene che la rosa dei partenopei non è al livello della Juventus: “Ha ragione Mazzarri, questo Napoli è formato da buoni giocatori e da qualche calciatore fenomenale, ma non è al livello di Juventus e Inter come rosa”. Parole di Ciro Venerato, giornalista di Rai Sport molto vicino all’ambiente Napoli, che in esclusiva a Ilsussidiario.net, ha spiegato i motivi dell’addio di Mazzarri: “Lui e il presidente De Laurentiis non hanno mai avuto un grande feeling, basti pensare che lunedì scorso alla prima del cinepanettone di De Laurentiis, c’era tutta la squadra tranne l’allenatore. Inoltre due giocatori vicini a Mazzarri, Campagnaro e Aronica, sono pronti a lasciare il Napoli. Mazzarri avrebbe voluto in estate giocatori importanti come Ivanovic, Diarra, il presidente invece vuole puntare sui giovani. Per Mazzarri la rosa del Napoli non è competitiva per vincere lo Scudetto, secondo De Laurentiis la squadra è pronta per vincere il campionato”. Tante motivazioni che spingerebbero Mazzarri a dare l’addio al Napoli, anche se Venerato ha voluto precisare: “Il tecnico non ha ancora dato una risposta, ci vuole pensare bene”. Si è parlato spesso di possibili sostituti: “Montella è il preferito della società ma è blindato a Firenze. Si è parlato molto di Allegri, ora si fa il nome di Colantuono. Ma io sono sicuro che se Mazzarri andrà via il presidente De Laurentiis la prima telefonata la farà a Luciano Spalletti, tecnico dello Zenit. La prima volta che intervistai De Laurentiis nel 2004, mi chiese del gioco di Spalletti che a lui piaceva tanto e che voleva prendere per il suo Napoli”.

L’ex tecnico della Roma quindi potrebbe essere il sostituto di Mazzarri. Spalletti è toscano come Mazzarri, gioca un calcio piacevole e allo Zenit il suo ciclo sembra essere ormai terminato. Il Napoli potrebbe sostituire Mazzarri con un altro grande tecnico italiano.

 

(Claudio Ruggieri)







© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori