CALCIOMERCATO/ Napoli, occhi su Giroud, ma c’è anche l’Arsenal!

- La Redazione

Gli azzurri seguono il bomber del Montpellier, capocannoniere della Ligue 1. Anche i Gunners, però, sono sulle sue tracce: si annuncia una bella contesa di mercato…

riccardo_bigon_napoli_r400
Il ds azzurro Riccardo Bigon (Infophoto)

Il Napoli ha messo gli occhi sul capocannoniere del campionato francese, il 25enne Olivier Giroud. L’attaccante sta facendo faville con la maglia del Montpellier, che attualmente è secondo in classifica ad un solo punto di distacco dal Paris St. Germain di Ancelotti. Sono 16 finora i suoi squilli nella Ligue 1, la scorsa stagione furono addirittura 22. Gli azzurri, che ne stanno monitorando le prestazioni almeno da novembre – come riferito dall’esperto di mercato Gianluca Di Marzio sul proprio blog – sono molto interessati al ragazzo, con l’obiettivo di farne una sorta di vice-Cavani. O chissà, magari anche qualcosa in più, in caso di partenze eccellenti nel reparto offensivo. Giroud è il classico centravanti d’area, forte fisicamente (è alto 192 cm) e nel gioco aereo, e dotato di un gran fiuto per il gol. Il Montpellier chiede per lui circa 15-16 milioni di euro, una cifra piuttosto alta, ma che non sembra scoraggiare la dirigenza del Napoli. Quest’ultima, però, farà molto bene a temere la concorrenza dell’Arsenal che, grazie soprattutto alla presenza di Arsene Wenger, vanta un’attrattiva speciale per i calciatori francesi. Pare che il manager alsaziano abbia già ordinato di bloccarlo quanto prima, e lo stesso Giroud avrebbe garantito una disponibilità di massima. Il Napoli, che ha deciso comunque di non arrendersi fino alla fine, non è l’unica società italiana interessata al giocatore: sulle sue tracce, infatti, c’è anche il Torino, che sta progettando una squadra adatta a rimanere il più possibile in A (dando per scontata la promozione alla fine dell’annata). Si vedrà, comunque, l’estate sembra ancora molto lontana. Lo è anche per Eduardo Vargas, che sogna di diventare protagonista con la maglia azzurra. Ieri sera, contro il Chievo, l’attaccante cileno si è visto solamente nel finale, e non è stata nemmeno un’apparizione particolarmente fortunata. Vargas si è procurato una distorsione di primo grado alla caviglia destra, nel tentativo di raggiungere un pallone recapitatogli con molta difficoltà dal colombiano Zuniga. L’ex-Universidad, che naturalmente non prenderà parte alla prossima trasferta di Firenze, dovrà star fermo per 10-15 giorni. Davvero tanta sfortuna per lui, ma l’importante, adesso, sarà non abbattersi e continuare a lavorare sodo.

C’è bisogno anche del miglior Vargas per il rush finale, e Walter Mazzarri lo sa molto bene.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori