CALCIOMERCATO/ Napoli, Narcisi (ag. FIFA): Armero e Calaiò ottimi colpi. Adesso manca… (esclusiva)

L’agente FIFA Valeriano Narcisi parla del mercato del Napoli, commentando gli ultimi acquisti della società partenopea ed indicando il rinforzo più adatto per la retroguardia

12.01.2013 - int. Valeriano Narcisi
neto_vucinic
Luis Carlos Novo Neto, 24 anni, difensore brasiliano del Siena (INFOPHOTO)

Il Napoli ha già battuto due colpi nel calciomoercato di gennaio, cosiddetto di riparazione. Effetivamente la dirigenza partenopea sta riparando la rosa nei punti in cui sembrava meno coperta. A sinistra è andato via Andrea Dossena, esterno acquistato dal Palermo, al cui posto è arrivato Armero dall’Udinese. Un giocatore importante che è stato spesso nel mirino di club di grande livello, come Juventus e Milan. Napoli che ha finalmente trovato anche il vice Cavani: si tratta di un gradito ritorno ovvero Emanuele Calaiò. L’ormai ex bomber del Siena è pronto a ritornare al San Paolo. Quello che ancora manca è un difensore che possa sostituire Cannavaro, anche se numericamente ne servirebbero almeno due, vista la partenza di Aronica e l’altra squalifica di Grava. A proposito dell’arrivo del difensore, l’agente Fifa Valeriano Narcisi, in esclusiva a Ilsussidiario.net, ha dichiarato: “Io credo che serva davvero un difensore a Mazzarri. La perdita di Cannavaro è molto importante, numericamente servirebbe un rinforzo. Neto del Siena, di cui si parla da tempo, è davvero molto bravo, l’ho visto all’opera e mi ha impressionato, potrebbe essere il difensore giusto per la squadra di Mazzarri“. L’agente Fifa Narcisi apprezza molto il difensore portoghese del Siena, uno dei papabili a vestire la maglia del Napoli. Approvazione per l’arrivo di Armero a sinistra: “Faccio i complimenti ai dirigenti del Napoli perché l’acquisto di Armero è un grandissimo colpo. E’ il miglior rinforzo che potevano prendere in quella posizione, sono sicuro che il Napoli abbia fatto un passo in avanti con l’arrivo del colombiano. Un grande lavoratore, un giocatore abituato a faticare tanto in campo“. Effettivamente l’impressione è che da Dossena ad Armero il Napoli abbia compiuto un miglioramento, anche se l’ex Udinese dovrà recuperare la forma migliore poichè ultimamente è apparso meno brillante. In questo senso un cambio d’aria e l’approdo in una realtà più ambiziosa come Napoli potranno rigenerarlo. Le parole di Narcisi piaceranno molto non solo alla dirigenza partenopea, ma anche ai tifosi che sentono di avere una squadra più forte. Come vice Cavani è ormai ufficiale l’acquisto di Calaiò, attaccante siciliano del Siena che è già stato a Napoli. Se qualcuno può aver accolto freddamente il nome dell’Arciere, Narcisi non è dello stesso avviso: “E’ un giocatore che…

conosce bene l’ambiente, ha sempre segnato anche in questi anni a Siena, credo possa essere il giocatore giusto per l’attacco del Napoli“. Calaiò dovrà dare una mano al Napoli per mantenersi in zona Champions ed eventualmente approfittare dei passi falsi della Juventus. Ma Narcisi dichiara: “Io credo che il Napoli ora è vicino alla Juventus, per dare fastidio ai bianconeri gli manca solo la continuità di risultati“. Ma attenzione perchè Narcisi è convinto che Calaiò possa avere un ruolo di maggiore importanza, in un futuro non lontano: “In estate ci saranno club pronti a pagare i sessantatre milioni di euro della clausola di Cavani“.

 

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori