Roma-Napoli/ Hitzfeld: Inler e Behrami? Decido io come utilizzarli

Il c.t. svizzero Ottmar Hitzfeld mette in chiaro che sarà lui a decidere come utilizzare Inler e Behrami nella partita di domani. Probabile comunque un po’ di riposo in vista di Roma-Napoli

14.10.2013 - La Redazione
behrami_inler_cavani_mesto
Gokhan Inler e Valon Behrami (Infophoto)

Domani sera si giocano le ultime partite dei gironi delle qualificazioni per i Mondiali, ma inevitabilmente la testa comincia ad andare alle partite di campionato che ci attenderanno a fine settimana. Questo vale a maggior ragione per Roma e Napoli, che saranno impegnate già venerdì sera nel big-match della ottava giornata di serie A, tra la prima e la seconda in classifica. Quindi ecco che già si fanno calcoli su quanto saranno impiegati i giocatori delle due squadre nei vari incontri di domani sera, contando anche i viaggi di rientro e naturalmente il fatto che ci sarà un giorno in meno del previsto per recuperare. Tra gli argomenti più chiacchierati ci sono i tre giocatori elvetici dei partenopei: infatti, la Svizzera si è qualificata con un turno d’anticipo per Brasile 2014 e così l’ultima partita è diventata di fatto un’amichevole per i rossocrociati. Ecco dunque che a Napoli c’è stato chi aveva ipotizzato un possibile rientro anticipato in città per Gokhan Inler e Valon Behrami, che venerdì hanno giocato per intero la partita che ha dato il pass agli svizzeri (Blerim Dzemaili invece è entrato negli ultimi minuti). Ipotesi che è tramontata, ma a Napoli comunque sperano ancora che il c.t. utilizzi i tre azzurri con cautela domani sera. “Non c’è nessun contatto con il Napoli e nessuno può condizionare le mie scelte. Decido io chi giocherà”, ha detto Ottmar Hitzfeld, il commissario tecnico della Svizzera che ha risposto in conferenza stampa alla domanda sul loro impiego domani contro la Slovenia. Probabilmente Hitzfeld non ha gradito molto le pressioni indebite al suo incarico, ma siamo altrettanto sicuri che saprà gestire con oculatezza la sua rosa.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori