Calciomercato Napoli/ News, Cicchetti (ag.FIFA): Mbia, nodo ingaggio. Per Sissoko tre contendenti (esclusiva)

- int. Gianfranco Cicchetti

Calciomercato Napoli news: in esclusiva per IlSussidiario.net, l’ag.FIFA Gianfranco Cicchetti parla di alcuni possibili obiettivi della squadra partenopea, in particolare per il centrocampo

moreno_mbia
Stephane Mbia, 27 anni, con la maglia del Camerun ai mondiali (infophoto)

In casa Napoli non si pensa soltanto alla situazione di Gonzalo Higuain che piace al Barcellona. A meno di clamorose offerte da capogiro, De Laurentiis non cederà il proprio attaccante. Il Napoli sta pensando a rinforzare il centrocampo ma ogni obiettivo è diventato difficile da centrare. Per questo i dirigenti studiano il modo per puntare su altri giocatori. In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agnete FIFA Gianfranco Cicchetti ci parla del centrocampo partenopeo.
Centrocampo Napoli, quale è la situazione? I due obiettivi principali restano Gonalons e Mario Suarez, questo è molto chiaro. Solo che non sono strade facili da percorrere, per questo il Napoli sta pensando e ripensando ad alcuni obiettivi ulteriori.
Ripensando a chi? Moussa Sissoko, centrocampista del Newcastle a segno nella match della Francia contro la Svizzera. Classe ’89, ha un contratto con i Magpies fino al 2019, costa 12-13 milioni di euro e ha un ingaggio da 1 milione di euro.
Bigon proverà ad acquistarlo? Piace molto al Napol fin dai tempi in cui militava a Tolosa nel campionato francese. Il Napoli potrebbe decidere di regalare Sissoko a Benitez.
L’altro nome chi sarebbe? Stephane Mbia, centrocampista camerunense del QPR nell’ultima stagione a Siviglia. Piace molto a Inter, Chelsea e Liverpool, ma Bigon vorrebbe provarci. Ha il contratto in scadenza tra un anno, ma c’è un ostacolo importante.
Quale sarebbe? Ha un ingaggio alto, vorrebbe circa 3 milioni di euro, per questo le italiane si stanno tirando indietro.
Possibili addii? Da Behrami a Dzemaili ma occhio alle offerte del Galatasaray per Inler, verranno prese in considerazione.

(Claudio Ruggieri)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori