Calciomercato Napoli/ News, Magoni: Quagliarella? Bene il ritorno! Mascherano è il top, su Leiva e Michu…(esclusiva)

- int. Oscar Magoni

Calciomercato Napoli news, in esclusiva per IlSussidiario.net, l’ex calciatore del club partenopeo Oscar Magoni ha parlato del calciomercato Napoli e in particolare di Mascherano.

pogba_quagliarella
(INFOPHOTO)

Fabio Quagliarella al Napoli è una trattativa di calciomercato che potrebbe clamorosamente diventare calda. Il bomber campano, che ha vestito la maglia del Napoli nella stagione 2009-2010, sembrava a un passo dal Torino ma l’affare di mercato non è stato ancora chiuso. Prende corpo l’idea di un ritorno a Napoli per il giocatore. Attenzione anche alla situazione del centrocampo con Mascherano vero e proprio sogno di Benitez. In esclusiva per IlSussidiario.net, Oscar Magoni, ex giocatore del Napoli, ha parlato del calciomercato dei partenopei.
Quagliarella al Napoli, lei che dice sul ritorno del giocatore campano? E’ un grande calciatore e al Napoli farebbe solo bene. Quindi dico sì al ritorno anche se ci potrebbero essere dei problemi ambientali.
Non si è lasciato molto bene con i tifosi…
Non si tratta del rapporto con i tifosi, io credo che il problema fosse con Mazzarri. Però dal punto di vista tecnico è un giocatore che potrebbe fare bene al Napoli.
In attacco però sta per arrivare Michu. Che pensa dello spagnolo?
E’ un calciatore che ancora deve essere scoperto in Italia, sappiamo tutti che non è facile ambientarsi al calcio italiano.
A centrocampo servirebbe uno come Mascherano non crede?
Che giocatore, per me è un fuoriclasse, uno dei 10 migliori giocatori al Mondo. E’ un centrocampista completo.
Forse però arriverà Lucas Leiva…
Non lo conosco molto, però è stato già allenato da Benitez ed è per questo che i tifosi del Napoli possono fidarsi delle scelte del tecnico iberico.
Prima della fine del calciomercato servirà rinforzare la difesa non crede?
E’ il reparto che ha maggiormente bisogno di rinforzi. Io credo che la difesa del Napoli debba essere rinforzata.

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori