CALCIOMERCATO/ Lazio, Biondini arriva nel 2012?

- La Redazione

I biancocelesti potrebbero acquistare il mediano del Cagliari il prossimo anno, a parametro zero. Sarebbe questa l’intenzione della dirigenza, dopo i tanti contatti estivi con il giocatore.

davide_biondini_r400-1
Davide Biondini (foto ANSA)

Per buona parte dell’estate la Lazio ha inseguito invano Davide Biondini. Ora il trasferimento potrebbe concretizzarsi il prossimo anno. Secondo indiscrezioni raccolte da LaLazioSiamoNoi, il mediano del Cagliari interessa ancora al club biancoceleste, che potrebbe portarlo nella Capitale nel 2012, quando sarà scaduto il suo contratto. Biondini, infatti, ha fatto capire da tempo di non avere intenzione di rinnovare con i rossoblù, cosa che gli ha procurato le antipatie di una buona parte della tifoseria. Il suo arrivo a parametro zero potrebbe essere un buon colpo per il centrocampo degli aquilotti. Un settepolmoni in più, nonostante l’arrivo in estate di Lorik Cana, può far sempre comodo. Del resto, se c’è un settore in cui manca ancora qualcosina alla Lazio per essere pienamente competitiva, quello è proprio il reparto mediano. Non a caso Reja ha chiesto a lungo l’acquisto di un interno, per poter applicare al meglio il 4-3-1-2. Speranza vana, però, ed ecco il passaggio, anzi la conferma del 4-2-3-1, con il trio di mezzepunte a giostrare dietro il centravanti. E sarà proprio questo il modulo che vedremo anche giovedì contro il Vaslui, per la prima gara stagionale della Lazio in Europa League. Il tecnico ha quasi sciolto gli ultimi dubbi di formazione e dovrebbe presentare il seguente undici, con Marchetti tra i pali, Zauri e Lulic esterni di difesa e Diakitè-Dias in mezzo; Ledesma e Matuzalem a far legna per il trio Gonzalez-Mauri-Cisse, che supporterà l’unica punta Tommaso Rocchi, supplente ideale di Klose. Il bomber veneziano è a quota 99 reti con la maglia biancoceleste. Punta alla centesima, naturalmente, un appuntamento da non mancare, dinanzi al pubblico dell’Olimpico. Il bersaglio più vicino è Bruno Giordano, indimenticato bomber degli anni ’80, che ha siglato 110 gol con la Lazio.  Contro i rumeni occorreranno grinta ed intensità. Guai a pensare si tratti di una semplice formalità. Il nostro calcio, dopo le tante figuracce collezionate in giro per l’Europa, non può permettersi di guardare nessuno con supponenza. Reja lo sa e ha preparato una formazione sì improntata al turnover ma con elementi chiave come Andrè Dias, Ledesma, Mauri e Cisse. Il francese, in particolare, è già diventato una certezza della squadra. Un gol all’esordio a San Siro

E soprattutto una dimostrazione di personalità da fare invidia a chiunque. I tifosi se lo coccolano; con lui e Klose hanno trovato una coppia-gol da sogno. Senza dimenticare quel Rocchi che si fa trovare sempre pronto.

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori