CALCIOMERCATO/ Lazio, Diakitè-Matuzalem, futuro milanese?

Il punto sul mercato biancoceleste: il difensore potrebbe finire all’Inter, con cui pare abbia già firmato un accordo, il brasiliano va verso il Milan, a caccia di centrocampisti…

03.12.2012 - La Redazione
diakite_r400
Modibo Diakitè, difensore centrale della Lazio (Foto Infophoto)

In campo vince, fuori non le mancano i problemi. La Lazio batte anche il Parma e si consolida al quarto posto in classifica (alla pari con la Fiorentina). In tema mercato, però, a Claudio Lotito non mancano di certo le grane. E riguardani il calciomercato. Dal caso Zarate, con l’argentino che si è messo a litigare via Twitter con alcuni tifosi, oltre a spedire frecciate tutt’altro che velate al tecnico Petkovic e alla società, alle questioni Diakitè e Matuzalem: tutte situazioni delicate, che contrastano con il felice momento vissuto dalla squadra in termini di risultati e di gioco. Partiamo da Modibo Diakitè: il difensore, come si sa, è da tempo ai ferri corti con il club per via del mancato rinnovo. La distanza economica tra le parti ha finito per inasprire i rapporti, e il giocatore è stato man mano messo ai margini. Adesso la situazione sembra essersi relativamente stabilizzata, anche se il francese, nonostante l’assenza di Dias, continua a non trovare spazio (col Parma è andato solamente in panchina). Il presidente della Lazio, Lotito, sentito ieri ai microfoni di ‘Sky Sport 24’, ha confessato i suoi timori riguardo al futuro del ragazzo e alle indiscrezioni di calciomercato: “Si dice in giro che Diakitè abbia già firmato con l’Inter, ma non ne ho le prove. Certo, se sarà confermato, sarà un problema da affrontare nelle sedi opportune”. E si sa che il patron della Lazio, su queste cose, è davvero un osso duro. Il centrale, che molto difficilmente rinnoverà il contratto in scadenza a giugno, potrebbe andar via nel calciomercato di gennaio in cambio di un indennizzo non elevato, oppure lasciare la squadra in estate a parametro zero. Queste le due strade a disposizione, ed entrambe non sembrano di certo favorire la Lazio, che peraltro in questi mesi non è mai riuscita a trovare un accordo economico con il diretto interessato. Dal caso Diakitè passiamo a quello, altrettanto spinoso, relativo a Matuzalem. Anche il centrocampista brasiliano è diventato praticamente un corpo estraneo fin dall’inizio della stagione, a causa del ritardo (di svariati giorni) con cui si è ripresentato in Italia dopo le ferie estive. L’ex Shakhtar e Saragozza, pure lui in scadenza a giugno, è destinato a lasciare a breve la Capitale. Per lui si è parlato molto ultimamente dell’ipotesi Genoa, ma secondo i colleghi del portale ‘Calciomercato.com’ rimane caldissima la pista Milan.

Adriano Galliani, infatti, sta pensando a Matuzalem, elemento esperto, tecnico e di sostanza, per rimpiazzare a centrocampo lo spaurito Traorè, che non ha convinto in questi mesi né in allenamento né nell’unica prestazione stagionale in rossonero, in casa contro il Cagliari. Sia per Diakitè che per ‘Matu’, dunque, sembra ormai alle porte l’inizio di una nuova avventura: resta solo da capire il quando.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori