CALCIOMERCATO/ Lazio, Petkovic: Verona banco di prova, Yakin alla finestra. Notizie del 17 dicembre (aggiornamenti in diretta)

Non è ancora salvo l’allenatore della Lazio, Vladimir Petkovic. Il tecnico di Sarajevo dovrà passare indenne l’esame Verona se vorrà mangiare il panettone. Intanto Yakin è alla finestra…

17.12.2013 - La Redazione
Petkovic_Lazio
(INFOPHOTO)

Dopo aver passato indenne la prova contro il Livorno dell’Olimpico, c’è un altro esame all’orizzonte per mister Vladimir Petkovic. Il tecnico della Lazio si gioca la permanenza a Formello nella gara in programma nel weekend, l’insidiosa sfida dello stadio Bentegodi contro i padroni di casa dell’Hellas Verona, quest’ultima, una delle formazioni più divertenti e nel contempo sorprendenti di questa prima metà stagione 2013-2014. Il successo casalingo contro gli amaranto ha sicuramente rappresentato un’iniezione di fiducia per il tecnico e tutta la squadra, ma Claudio Lotito vuole attendere gli ultimi 90 minuti di questo pazzo 2013 per capire il da farsi. «Ora serve il banco di prova – ha spiegato senza mezzi termini il patron laziale, all’arrivo in Lega Calcio – E’ come quando hai avuto la polomonite e esci la prima volta per la strada. Devi vedere come reagisci. Mi auguro che la Lazio reagisca bene e ora riparta con la mente sgombra, serena. La squadra ha resettato e si è riassestata, ha delle potenzialità, se ne deve rendere conto».

Nessun risultato è ammesso nel weekend se non la vittoria. La Lazio deve assolutamente risalire la classifica se vorrà provare a raggiungere la zona Europa e magari l’accesso alla Champions League (attualmente utopico), e dovrà farlo finendo nel migliore dei modi l’anno solare che volge alla conclusione, che sia da buon auspicio per il 2014. In caso di sconfitta tutto potrebbe succedere anche perché il tecnico del Basilea, Yakin, è alla finestra, in attesa di una chiamata. L’allenatore degli svizzeri sta trattando la sua rescissione del contratto e entro questa settimana il tutto dovrebbe essere chiaro. L’egiziano ha richiesto un po’ dovunque, dalla Bundesliga alla Premier League (leggasi Tottenham), passando appunto per la Serie A, e non attenderà a lungo prima di prendere una scelta definitiva. Attenzione anche alla solita ipotesi Di Matteo, così come al tecnico della Primavera Bellini e a quello degli Allievi, Inzaghi. Sempre viva infine anche l’idea Reja.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori