Campionato mondiale di calcio femminile 2019/ Bonolis 30 anni fa “Italia fortissima”

- Fabio Belli

Campionato mondiale di calcio femminile 2019, rispolverato un vecchio video del 1987 con protagonista Paolo Bonolis e il calcio in rosa

Italia U20
Diretta Italia Ecuador U20 (Foto LaPresse)

E’ tornato d’attualità in queste ore, in occasione del campionato mondiale di calcio femminile 2019, un video di Paolo Bonolis risalente addirittura a 32 anni fa. In occasione di una puntata di “Bim Bum Bam”, programma per bambini in onda sulle reti Mediaset negli anni ’80 e ’90, l’allora giovane conduttore rispondeva ad una lettera di una bambina, che sosteneva di essere presa in giro dai suoi amici perché amava giocare a calcio, sottolineando quindi come quello sport venisse visto come un’esclusiva maschile. Bonolis le rispose così: «Stiamo parlando di uno sport nobilissimo, non vedo perché i tuoi amici debbano prenderti in giro se sei una ragazza che ama giocare a calcio». Bonolis proseguiva dicendo come da diverse anni la stampa e l’opinione pubblica stesse mostrando interesse verso il calcio femminile “che ha in Italia – spiegava – una fortissima Nazionale”. Quindi Bonolis sottolineava, in un discorso all’avanguardia, la parità fra i due sessi: «Il fatto di essere maschi o di essere femmine non cambia assolutamente niente perché sia gli uni sia gli altri hanno le stesse possibilità fisiche e soprattutto gli stessi desideri da poter realizzare nella identica misura e quindi se una ragazza ama giocare al calcio è lo stesso discorso che per un ragazzo che ami fare qualcosa che generalmente è tipico delle ragazze». Poi il noto presentatore si rivolgeva così alla bambina amareggiata: «se i tuoi amici ti prendono in giro probabilmente è perché sono un po’ tordi e poi magari sono invidiosi perché te giochi bene al calcio e loro invece no». (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO FEMMINILE 2019: PARLA LA CT AZZURRA


Oggi schiererà la migliore formazione possibile al Campionato mondiale di calcio femminile, ma la c.t. dell’Italia, Milena Bertolini, ha un progetto a lunga scadenza per il movimento. Ne ha parlato nello Speciale Le Signore del Calcio in onda su Sky Sport:”Il mio desiderio è quello di fare bene in Francia e di far vedere un bel calcio, facendo apprezzare le qualità di queste ragazze. Poi il desiderio più grande per me sarebbe quello di avere 100.000 tesserate in Italia. Avere delle bambine che giocano a calcio, con i maschi, nelle scuole calcio di quartiere. Avere delle squadre dilettantistiche miste. Avere dei dirigenti un po’ più aperti mentalmente. Quando inizi ad avere questi numeri, inizi ad attaccare anche gli aspetti culturali”. Ma perché l’Italia femminile appassiona così tanto? “Il calcio giocato dalle ragazze manda messaggi diversi, di serenità e gioia. A livello maschile si sono persi. Quando vedi una partita di calcio maschile, gli aspetti che sono l’essenza dello sport mancano. Credo che ci si stia disinnamorando del calcio maschile. Perché è un calcio di tensione, aggressivo. Invece il pubblico ha voglia di vedere uno spirito sportivo e, vedendo le ragazze giocare, lo ritrovi. C’è molta voglia di questo”. (agg. di Dario D’Angelo)

IL COMMENTO DI KATIA SERRA

Nuovo appuntamento con il campionato mondiale di calcio femminile 2019, e sale altissima l’attesa per la partita dell’Italia, che giocherà questa sera contro la Giamaica alle ore 18:00. Un calcio in rosa che sta appassionando milioni di tifosi, un entusiasmo che neanche le più rosee previsioni avevano pronosticato: «Il calcio femminile in Italia e non solo ha faticato a trovare la sua dimensione e tuttora fatica – ha commentato a LaPresse Katia Serra, ex calciatrice, oggi responsabile del calcio femminile per l’Associazione italiana calciatori, nonché commentatore di Sky Sport – l’auspicio è che questo Mondiale dia a tutti la consapevolezza che è calcio, è sport e quindi bisogna mettere le giocatrici nelle condizioni di praticarlo come già succede in altre parti del mondo». Secondo la Serra, il mondiale in corso deve essere solo l’inizio di un percorso per far capire che il calcio femminile deve diventare un lavoro, e di conseguenza che le famiglie possono iscrivere le loro bambine alle scuole calcio. «I risultati della nazionale – aggiunge – possono essere un bel biglietto da visita per questa prospettiva». La responsabile Aic sottolinea come oggi fare la calciatrice non sia un lavoro, anche se il ruolo richiede molto impegno: «Essendo dilettanti, alle calciatrici non è garantito un salario minimo, non maturano una pensione e non hanno una tutela sanitaria». (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO FEMMINILE 2019

Prosegue il campionato mondiale di calcio femminile 2019, con la sua seconda giornata dei gironi. Alle ore 18:00, in campo anche l’Italia, che sfiderà la Giamaica dopo la sorprendente vittoria in apertura di torneo contro l’Australia. Dal nord al sud del Belpaese è febbre da calcio in rosa, e sono a milioni i telespettatori che si stanno appassionando ad un gioco, quello del pallone, che forse fino a pochi giorni fa era visto erroneamente come solo ed esclusivamente maschile. E invece l’Italia si è riscoperta amante del calcio femminile, e basta volare su Twitter per scoprire quanti sono i cinguettii con l’hashtag #RagazzeMondiali, dedicati proprio al grande evento e soprattutto alla gara dell’Italia di questa sera. «Oggi vi do il buongiorno ricordandovi che alle 18:00 ci sono le nostre #RagazzeMondiali voi che fate? Tifate con me?», «Ci siamo. Oggi il nostro cuore torna a tingersi di azzurro», «Oggi #Italia v #Giamaica. Tappa di maturazione per le azzurre. Giocare sapendo di dover vincere non è facile. Ancora questione di testa oltre che di gambe e piedi. Bisognerà far sembrare scontato un esito che non lo è», «Oggi alle 18 tutti pronti a sostenervi, sempre e comunque forza azzurre!», e ancora, «Qualificarsi agli ottavi del #FIFAWWC con un turno di anticipo sarebbe fantastico e darebbe alle #RagazzeMondiali la convinzione per andarsela a giocare con chiunque. Forza azzurre!». Non ci resta quindi che iniziare il conto alla rovescia. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO FEMMINILE 2019

Il Campionato mondiale di calcio femminile 2019 è di nuovo protagonisti del Doodle di Google, per la giornata di venerdì 14 giugno 2019. Vengono passati in rassegna sei disegni stilizzati raffiguranti le Nazionali di Giappone, Scozia, Giamaica, Italia, Inghilterra e Argentina. Squadre protagoniste in questo fine settimana, in una rassegna iridata che sta regalando grandissime emozioni agli appassionati. Soprattutto, le ragazze in campo si stanno dimostrando all’altezza dei colleghi maschi, con performance che stanno facendo segnare in tutto il mondo anche ascolti record televisivi. Parlando delle rappresentative raffigurate nel Doodle di oggi, ci sono alcune Nazionali esordienti che stanno conquistando per la loro simpatia. Su tutte la Giamaica, proprio le avversarie dell’Italia nella partita prevista per oggi alle 18.00. Le “reggae girlz”, come sono state soprannominate, hanno portato colore ed entusiasmo, pur avendo giocato una partita comunque dignitosa contro il forte Brasile.

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO FEMMINILE, FLOWERS OF SCOTLAND

Un’altra formazione che sta diventando una delle storie più belle del Mondiale, la Scozia, viene rappresentata nel Doodle odierno ed è spinta dal grande entusiasmo in patria. Basti pensare che il calcio femminile in Scozia non ha mai avuto un grande seguito e invece ad Hampden, prima della partenza per il Mondiale, c’erano migliaia di persone a salutare le ragazze scozzesi, convinti che una buona performance fosse possibile. Il derby britannico contro l’Inghilterra nella prima giornata dei Mondiali è stato seguitissimo televisivamente in Scozia, ed anche se alla fine è arrivata una sconfitta l’impegno dei “Fiori di Scozia” è stato apprezzato, sperando che ci sia ancora margine per recuperare ed accedere agli ottavi di finale, ai quali si qualificheranno anche 4 delle 6 terze classificate della fase a gironi del Mondiale femminile. E la Scozia in terra transalpina è molto seguita anche da un gran numero di tifosi, che aggiungono folklore alla già indimenticabile atmosfera del Mondiale.

LE RAGAZZE TERRIBILI

Le Azzurre saranno a loro volta protagoniste del Doodle con un’immagine che le rappresenta gioiose per le vie della città. L’Italia battendo l’Australia ha dimostrato di saper fare sul serio in questo Mondiale, considerando poi che le “Aussies” sono riuscite a battere in rimonta il Brasile. Una situazione che forse ha complicato la corsa al primo posto nel girone per le ragazze della CT Bertolini, ma va ricordato che le 4 migliori terze della fase a gironi si qualificheranno agli ottavi e, battendo la Giamaica oggi alle ore 18.00, le Azzurre saranno qualificate. Una partita che la Bertolini ha definito la più delicata in assoluto proprio perché potrebbe essere giudicata a torto la più semplice. Le italiane hanno spiccato però per spirito di squadra e sono finite sotto la lente di ingrandimento dell’attenzione internazionale. Forse proprio per questo l’immagine proposta dal Doodle regala una sensazione di particolare entusiasmo: l’Italia potrebbe davvero essere la grande rivelazione di questo Mondiale femminile che sta conquistando gli appassionati di calcio di tutto il mondo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA