Carrón al Meeting di Rimini/ Diretta video streaming: incontro con Taylor e Williams

- Niccolò Magnani

Don Julian Carrón dialoga con Taylor e Williams al Meeting di Rimini 2021: diretta video streaming dell’incontro sulla mostra “Vivere senza paura nell’età dell’incertezza”

Carron al meeting
Don Julian Carrón al Meeting di Rimini (YouTube, 2020)

CARRÓN AL MEETING DI RIMINI: DIRETTA VIDEO STREAMING

Nella penultima giornata di Meeting di Rimini 2021 viene proposto un incontro-dialogo fra i tre importanti docenti che hanno realizzato proprio per questa edizione la mostra dal titolo “Vivere senza paura nell’età dell’incertezza”: con l’omonimo titolo l’incontro di oggi 24 agosto vede dialogare Julián Carrón, Docente di Teologia, Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano e Presidente della Fraternità di Comunione e Liberazione; Charles Taylor, Professore emerito di Filosofia, McGill University, Montreal e Vincitore Premio Ratzinger 2019; Rowan Williams, Professore emerito di Pensiero Cristiano Contemporaneo, University of Cambridge, già Arcivescovo di Canterbury.

A introdurre e moderare la conferenza la giornalista, già Presidente Rai, Monica Maggioni: sarà possibile seguire l’evento in presenza alle ore 15 presso l’Auditorium Intesa Sanpaolo D1 della Fiera Nuova di Rimini, altrimenti con la consueta diretta video streaming sul canale YouTube del Meeting (disponibile a questo link, oltre all’embed a fondo pagina), in alternativa in tv su Telepace. L’incontro tra Taylor, Carrón e Williams si pone l’obbiettivo di tirare le fila della mostra tra le più seguite quest’anno al Meeting sul tema complesso dell’incertezza del vivere oggi, nel 2021. Come ben spiegano gli organizzatori della mostra – nello specifico, Samuele Busetto, Pia De Simone, Alessandra Gerolin, Kirsten Pinto Gfroerer, Aaron Riches, Alessandro Rovati, con la collaborazione di Massimo Bernardini e la regia di Giulia Sodi – si tratta «di mettere in campo un dialogo a tre sui contenuti integrali delle interviste che costituiscono il tessuto della mostra (il cui minutaggio è stato necessariamente ridotto all’interno del percorso espositivo). Ciascuno dei tre relatori sarà invitato a prendere posizione e a rispondere alle sollecitazioni e alle sfide sollevate dagli altri due interlocutori all’interno delle loro precedenti interviste e dei dialoghi avvenuti nel corso dell’anno».

IL TEMA DELL’INCONTRO E LA MOSTRA

Il tema della mostra e dell’incontro di oggi al Meeting Rimini 2021 insiste sulla possibilità di vivere comunque l’incertezza del presente e il fenomeno della secolarizzazione «come una grande opportunità per la riscoperta, da un lato, della natura dell’io, e, dall’altro, dell’originalità dell’avvenimento cristiano. Si tratta di un confronto a 360 gradi che concerne la possibilità di vivere “la pienezza” in questa età secolare». Non un dialogo meramente intellettuale, bensì una riflessione tra diverse personalità impegnate con la cultura e l’educazione ai tempi nostri: «Si tratta di un percorso conoscitivo nel quale nessuna domanda attinente l’umano viene censurata: i riflettori vengono puntati sulla realtà e anche gli interrogativi più scomodi vengono accolti come fattore indispensabile di questa avventura umana». L’urgenza della domanda sul vivere, la secolarizzazione e scristianizzazione dell’Europa – e dell’Italia – finanche alle sfide che la realtà quotidiana pone di fronte, non da ultimo la pandemia: di questo e tanto altro discuteranno i tre relatori al Meeting, con un criterio che rimane fissato, «non si tratterà quindi di illustrare delle valutazioni da ‘applicare’ alla realtà, ma di farsi ferire dal grido dell’umano in questo tempo di incertezza, dialogando e narrando al pubblico quali sono le certezze che, in modo diverso tra loro, li sostengono nel vivere il reale senza paura•.



© RIPRODUZIONE RISERVATA