“Chi crede a complotto Covid ha poca capacità critica”/ Polidoro (Cicap): “I dubbi…”

- Alessandro Nidi

Massimo Polidoro (Cicap): “Per essere veramente liberi nel pensiero, servirebbe avere la capacità critica di discernere le informazioni”

Massimo Polidoro Cicap 640x300
Massimo Polidoro (Controcorrente, 2021)

Massimo Polidoro, segretario nazionale del Cicap (Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sulle Pseudoscienze), ha effettuato un intervento ai microfoni di “Controcorrente”, la trasmissione di Rete 4 condotta da Veronica Gentili, nel corso della puntata andata in onda nella serata di lunedì 27 settembre 2021. Il giornalista classe 1969 ha commentato in particolare le perplessità e i dubbi emersi da più parti in Italia nell’ultimo periodo: “È legittimo e molto sano avere dubbi nei confronti delle cose che non comprendiamo appieno, soprattutto quando nelle istituzioni e nelle aziende vediamo comportamenti sospetti”.

Tuttavia, il problema è che “molti si convincono di diventare pensatori indipendenti cercando sul web le cose che confermano le loro intuizioni. Non è questo il modo per diventare pensatori liberi. Per essere veramente liberi nel pensiero, servirebbe avere la capacità critica di discernere le informazioni e di assumere il punto di vista dell’altro”.

MASSIMO POLIDORO (CICAP): “LE FACOLTÀ CRITICHE VANNO SVILUPPATE. UNO STUDIO DELL’UNIVERSITÀ DI PARIGI DICE CHE…”

Successivamente, a “Controcorrente”, Massimo Polidoro ha approfondito ulteriormente l’argomento, sottolineando che le facoltà per diventare pensatori liberi “vanno sviluppate. Le persone propense a credere al complotto hanno capacità critiche poco sviluppate: sono esseri umani intelligenti come tutti, il problema è che non hanno sviluppato le loro capacità perché non hanno ancora avuto modo di farlo. Lo dice uno studio dell’università di Parigi.

Come si legge nella sua biografia online, Polidoro, interessato fin dalla giovinezza all’illusionismo e all’occulto, verso la fine degli anni Ottanta, dopo avere ammirato una serie di Quark dedicata ai fenomeni paranormali, legge “Viaggio nel mondo del paranormale” di Piero Angela e viene a conoscenza del lavoro dell’illusionista James Randi, esperto di indagini sul paranormale. Randi, come Harry Houdini, è un illusionista e investigatore di misteri che applica un approccio scientifico alle sue indagini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA