Chi è Lucilla Boari/ Dallo storico bronzo a Tokyo 2020 all’amore per Sanne

- Michela Colombo

Chi è Lucilla Boari, arciera italiana vincitrice della medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Tokyo 2020 nella prova individuale, oggi ospite a "Oggi è un'altro giorno".

lucilla boari bronzo olimpiadi lapresse 2021 640x300 Lucilla Boari (LaPresse)

Questo pomeriggio i riflettori di “Oggi è un’altro giorno” si accenderanno anche su Lucilla Boari, arciera classe 1997, che pure solo questa estate ha vinto la medaglia di bronzo individuale femminile nel tiro con l’Arco ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020. Per l’azzurra un trionfo eccezionale quello occorso in terra nipponica solo pochi mesi fa: salendo pure solo sul terzo gradino del podio, è diventata la prima arciera italiana a vincere una medaglia a cinque cerchi nella disciplina. Davvero un traguardo straordinario, ma non è certo l’unico per l’atleta mantovana, che certo rappresenta il futuro per il tricolore in questo sport. Volendo anzi raccontare un po’ della carriera dell’azzurra, vediamo subito che davvero il palmares della giovanissima azzurra è già ben ricco.

Emersa sul panorama internazionale all’edizione 2016 dei giochi a Rio, con il quarto posto ottenuto alla prova a squadra con Claudia Mandia e Guendalina Sartori, realizzando anche il miglior risultato di sempre per la selezione femminile, Boari ha poi messo da parte una magnifica medaglia d’oro nella prova individuale del tiro con l’arco ai Giochi del mediterraneo di Terragona nel 2018. L’anno dopo la mantovana è ancora sul podio, questa volta ai Giochi europei, con l’oro vinto nel misto e la medaglia d’argento trovata nell’individuale. A Tokyo 2020 poi il talento di Lucilla Boari esplode: nella gara individuale è storico bronzo (ottenuto su Brown per 7-1), vinto alle spalle della coreana An San e della russa Elena Osipova.

CHI E’ LUCILLA BOARI: IL COMING OUT E L’AMORE PER SANNE DE LAAT

Ma oltre ai successi sportivi, di Lucilla Boari in effetti si conosce poco: persona estremamente riservata, su i suoi profili social pure condivide con i suoi fan i principali suoi traguardi con il tiro con l’arco ma ben poco della sua vita privata o romantica. Lo scorso 30 luglio, in occasione proprio della vittoria della medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Tokyo 2020 Lucilla Boari ha fatto coming out, facendo sapere di aver una fidanzata, la arciera compoundista della nazionale olandese Sanne de Laat. L’azzurra infatti mentre si trovata a Casa Italia per festeggiare l’incredibile traguardo ha pubblicamente ringraziato dal fidanzata, che le aveva inviato un video messaggio molto affettuoso e carico di orgoglio: “Ti amo tanto, ti aspetto, hai fatto un ottimo lavoro, sono molto orgogliosa” le parole dell’olandese, che hanno fatto commuovere la stessa Boari.

La notizia del coming out dell’arciera ha trovato grande clamore mediatico in Italia: cosa che non ha affatto fatto piacere alla stessa Boari che nei giorni seguenti aveva poi affermato: “Non avrei voluto che la mia storia venisse fuori in quel modo. Non so come dire, volevo che fosse un fatto solo privato, che venisse trattato soprattutto come una cosa normale“. Allora la mantovana se l’era presa con i giornalisti che avevano mostrato un interesse esagerato alla sua vita privata: “Spesso ci si dimentica che, al di là del nostro vissuto, innanzitutto siamo in gara per portare al massimo compimento le nostre qualità sportive, e di quello dovremmo soprattutto parlare. Capisco la voglia di mostrare anche il nostro lato umano, è giusto e condivisibile, ma c’è un limite che non deve essere mai superato”. Chissà se oggi tale tema verrò ancora affrontato nel salotto di Serena Bortone su Rai Uno oggi pomeriggio.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Calcio e altri Sport

Ultime notizie