Chiara Appendino incinta/ Annuncio sindaca di Torino: “Arriverà un bel maschietto”

- Davide Giancristofaro Alberti

Chiara Appendino diventerà a breve per la seconda volta mamma: nella giornata di ieri ha annunciato di essere in dolce attesa di un maschietto

m5s pd appendino
Torino, il sindaco Chiara Appendino (LaPresse, 2019)

Felicissima notizia in casa Chiara Appendino: la prima cittadina di Torino ha annunciato di essere incinta. E’ stata una splendida festa della mamma quindi per la sindaca del capoluogo piemontese, che attraverso la propria pagina Facebook ha pubblicato un bello scatto di lei assieme al marito Marco e alla figlia Sara, con tanto di annuncio: “Oggi è una festa della mamma un po’ speciale. La famiglia cresce e tra qualche mese Torino avrà un piccolo cittadino in più, è un maschietto”. Quindi Chiara Appendino ha aggiunto e concluso: “Auguri a noi e auguri a tutte le mamme”.

Uno scatto che è divenuto virale nel giro di breve tempo e che ha fatto incetta di like e nel contempo di commenti (al momento in cui vi scriviamo sono più di 4.000), al punto che la stessa Appendino è intervenuta per ringraziare tutti: “Davvero grazie per gli auguri – scrive ancora – cercherò di trasmettere tutto il vostro affetto a ‘Orsettino’. Sara per ora l’ha chiamato così”, con annesso un cuoricino emoticon. Sono state infatti diverse le personalità di spicco che hanno fatto gli auguri a Chiara Appendino, a cominciare dal deputato Marco Rizzone, pentastellato alla Camera, che ha scritto “Auguri!”.

CHIARA APPENDINO INCINTA: GLI AUGURI SUI SOCIAL

Gli ha fatto eco il collega, sempre esponente del Movimento 5 Stelle, Davide Serritella, che ha invece scritto: “Auguri Chiara a te e tutte le mamme!”. Erano diversi giorni, come fa notare il quotidiano La Stampa, che la sindaca torinese parlava di famiglie, e quando si è acceso il dibattito (ancora caldissimo) sul Ddl Zan, la stessa è intervenuta più volte sui social, raccogliendo numerosi post che le venivano segnalati e sottolineando che come famiglia si intende quella che ognuno considera tale, quindi non solo il classico matrimonio fra uomo e donna, ma anche coppie omosessuali, le famiglie con un solo genitore o con due genitori dello stesso sesso.



© RIPRODUZIONE RISERVATA