TELEVOTO RACCOMANDATI/ Video: sospetto televoto truffa al programma TV di Pupo “I Raccomandati”. Verità o paranoia da web?

- La Redazione

Il televoto è una truffa? Almeno così sembrerebbe andando a leggersi il blog di Davide Maggio dove è riportato un interessantissimo video della trasmissione condotta da Pupo, I Raccomandati ALL’INTERNO IL VIDEO SOSPETTO

pupoR375_24gen10

Il televoto è affidabile? Il televoto è una truffa? Chissà quanti di noi, comuni spettatori televisivi, e quante volte si sono posti un simile quesito. In effetti il televoto, considerando almeno un minimo di 100.000 chiamate in pochi minuti, desta sempre sospetto. Sospetto che talvolta sembra trovare conferma: il televoto è una truffa. Almeno così pare andando a leggersi il blog di Davide Maggio dove è riportato un interessantissimo video della trasmissione condotta da Pupo, I Raccomandati. Il footage presentato, che, ricordiamo, non è opera dellautore del blog bensì di un lettore, mostra infatti un episodio sospetto durante il programma. Il video parte sul finire de I Raccomandati, quando Pupo e Valeria Marini danno lo «stop al televoto. Desta qualche perplessità, come fa notare lautore del video, che la valletta riceva una busta chiusa (si vede in basso a sinistra del video) non appena annunciata la fine del televoto. «Quale macchinetta infernale, si chiede lautore del video, sarebbe capace di elaborare e stampare così velocemente dei dati? Ma ancor di più: sembra che lassistente che consegna la busta alla valletta la abbia già in mano con sé. In effetti qualche dubbio resta. 

Fatto sta che l’autore della trasmissione “I Raccomandati”, Fabio Tassan, è intervenuto immediatamente sul blog di Davide Maggio, riportando le seguenti parole: «complimenti per l’attenzione…in realtà non c’è nessun tarocco…il voto è certificato da un notaio, in collegamento con gli autori, che hanno 2 buste con i possibili risultati… In caso di grande differenza la busta viene data allo stop al televoto per anticipare i tempi…grazie». Sebbene per difendersi si potessero usare spiegazioni più articolate, non è il caso di farsi prendere dal sospetto tanto per gridare allo scandalo. Lo precisa lo stesso autore del blog, Davide Maggio, il quale prende con le pinze il video in questione. Comunque non spetta a nessuno giudicare il fatto (segnalarlo sì, giudicarlo no), se non alle autorità competenti.

 

VAI AL VIDEO SOSPETTO, CLICCA SUL SIMBOLO ">>" QUI SOTTO

    

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori