IL COMMISSARIO MONTALBANO/ Anticipazioni della puntata in onda stasera 3 maggio 2011, ore 21.10 Rai Uno

- La Redazione

Il commissario Montalbano Anticipazioni della puntata in onda stasera, 3 maggio 2011, alle 21.10, su Rai Uno. Montalbano indaga sul sequestro anomalo della ventenne Susanna Mistretta

commissarioMontalbano_zingaretti1R400
Il Commissario Montalbano

Il commissario Montalbano Anticipazioni della puntata in onda stasera, 3 maggio 2011, alle 21.10, su Rai Uno – Nuovo episodio stasera de Il commissario Montalbano La pazienza del ragno, tratto dallomonimo romanzo di Andrea Camilleri. Montalbano indaga sul sequestro anomalo della ventenne Susanna Mistretta, scomparsa misteriosamente mentre tornava a casa in motorino per una strada di campagna. I Mistretta un tempo ricchi hanno perso tutto qualche anno prima e hanno difficoltà persino a sostenere le cure mediche, di cui ha bisogno Giulia, la madre di Susanna, vittima di un fortissimo esaurimento nervoso che la sta portando alla morte. Così il questore decide di assegnare lindagine al commissario Valente, esperto di sequestri, che però chiede a Montalbano di collaborare con lui. I rapitori telefonano al padre della ragazza, Salvatore Mistretta e gli fanno sentire la voce della figlia, preannunciandogli la richiesta di un ingente riscatto.
Montalbano trova il casco della ragazza buttato in un campo. Il commissario interroga la proprietaria di una rivendita di uova, che si trova vicino. Lei dice che la sera in cui Susanna è stata rapita, ha visto una macchina fare manovra nello spazio antistante la sua casupola.I carabinieri intanto trovano lo zainetto della ragazza in un punto diametralmente opposto a dove è stato è stato ritrovato il casco, confermando così a Montalbano che i rapitori stanno tentando di depistarli. Quando i rapitori finalmente chiedono la cifra del riscatto, molti concittadini telefonano ai Mistretta per invitarli a mettere da parte lorgoglio e rivolgersi a un certo Peruzzo. Così Montalbano parla con il Dottor Carlo Mistretta, lo zio di Susanna. Lui spiega che la disgrazia di suo fratello Salvatore è iniziata quando qualche anno prima Antonio Peruzzo, fratello di Giulia e noto faccendiere per coprire i suoi debiti aveva chiesto in prestito due miliardi delle vecchie lire alla sorella e al cognato.

Peruzzo proprio grazie al prestito era riuscito ad evitare la galera. Dopo aver dichiarato fallimento e mandato sul lastrico i suoi dipendenti aveva messo a posto i suoi affari. Salvatore e Giulia Mistretta non avevano più riavuto il loro denaro. Addolorata per il comportamento del fratello Giulia si era ammalata. I rapitori inviano intanto alle televisioni locali una foto che ritrae Susanna. Tutta Vigata sembra pronta a insorgere contro lo zio di Susanna, Antonio Peruzzo. Montalbano comincia ad intuire che i rapitori stanno creando ad arte un movimento di opinione per mettere in scacco Peruzzo, alla vigilia del suo debutto in politica. Peruzzo rivela attraverso il suo avvocato, che i rapitori si erano messi in contatto con lui la sera stessa del rapimento dicendogli la somma del riscatto, che lui era disposto a pagare, ma poi erano scomparsi. Montalbano ha così la conferma che il vero obiettivo dei rapitori è Peruzzo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori