REX/ Anticipazioni della puntata in onda stasera, 21 giugno 2011, ore 21.20 Rai Uno

- La Redazione

Rex Anticipazioni della puntata in onda stasera 21 giugno 2011 Il professor Enrico Lombardi De Vitiis è un medico in pensione viene trovato ucciso con una mazza da golf

programmitvR400
Fonte: Fotolia
Pubblicità

Rex Anticipazioni della puntata in onda stasera, 21 giugno 2011, alle 21.20, su Rai Uno – Sono due gli episodi di Rex questa sera, in onda alle 21,20 su Rai Uno. Il primo si intitola Lululato.  Il professor Enrico Lombardi De Vitiis è un medico in pensione ed è anche presidente di un importante golf club della Capitale. Viene trovato morto accanto alla buca numero 6. E stato ucciso con un colpo di mazza da golf sulla testa. Lindagine non è per niente semplice, perché in molti avevano un movente per eliminare luomo: La figlia è una tossicodipendente con cui il De Vitii aveva da tempo cattivi rapporti. Il suo vice ha mentito a proposito del suo alibi per la notte dellomicidio. Lamministratore del circolo è colpevole di avere trafugato del denaro alla cassa comune. Sul tavolo del morto viene poi trovata una lista di cognomi. Un testimone ha sentito anche poco prima che il De Vitiis venisse ucciso, ululare un lupo. Il secondo episodio di Rex si intitola La mia banda suona il rock. Daria Gigli è la giovane cantante di un gruppo rock. Viene trovata morta nellappartamento in cui abita, a San Lorenzo, uno dei quartieri più famosi di Roma. Lultima persona ad averla vista a parte lassassino è Katia Martelli. Lorenzo e Rex, grazie anche allaiuto di Katia si immergono nella scena rock di Roma.

Particolare non trascurabile, Katia, ha una grande passione per la musica, nel suo tempo libero canta. Daria tra l’altro aveva una storia con Bebo. Proprio su di lui cacciato dalla banda per problemi di droga si concentrano i primi sospetti. Bebo è rissoso, arrogante, antipatico. Ha una pistola dello stesso calibro di quella che ha ucciso Daria. E’ anche scomparso subito dopo l’omicidio. Sembra proprio essere il colpevole perfetto. Sarà veramente così?.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori