MENU DI BENDETTA/ Cucina greca con Bendetta Parodi e il primo masterchef d’Italia: dai ravioli di mare alla sfoglia con spinaci e feta

- La Redazione

Menù di bendetta, Cucina greca con Bendetta Parodi e il primo masterchef d’Italia: tante ricette dai ravioli di mare alla sfoglia con spinaci e feta. E la tavola imabandita a tema marittimo

cottoemangiato_parodi2R400
Benedetta Parodi
Pubblicità

Menù di bendetta, ricette dalla cucina greca  -Ogni giorno un menù a tema, per tutti i gusti e tutte le esigenze; e nei giorni scorsi Benedetta Parodi ha proposto anche alcune ricette della cucina greca, con un ospite molto speciale: Spyros Theodoridis, il primo masterchef d’Italia, che, come si deduce dal nome, è greco.
Benedetta Parodi ha iniziato cucinando da sola gli spiedini di manzo con la salsa tzatziki. Come prima cosa ha mescolato in una ciotola 450 gr di manzo macinato con 1 cipolla, 1/4 di cucchiaino di zucchero di canna, di cumino, di semi di coriandolo macinati, di cannella, 1/2 cucchiaio di paprika e un cucchiaio di prezzemolo. Con l’impasto ha creato degli spiedini e li ha infilzati con uno spiedino. Li ha poi bagnati d’olio e li ha poi messi a cuocere in padella con un po’ d’olio sul fondo e del sale grosso. Per fare lo tzatziki invece ha sbucciato un cetriolo, l’ha grattugiato e l’ha poi strizzato per bene, così da eliminare l’acqua in eccesso, in un po’ di carta da cucina. Ha poi aggiunto 170 gr di yogurt greco, 1 cucchiaio di succo di limone, 1 cucchiaio di aceto bianco, dell’olio, sale e un po’ d’aglio schiacciato. Il piatto è così pronto per essere servito in tavola.
arrivato quindi Spyros, che ha portato in regalo a Benedetta il classico cappello bianco da cuoco. Il piatto che i due preparano sono i ravioli aperti al profumo di mare. Come prima cosa hanno affettato 350 gr di tonno fresco, spremuto 1 pompelmo rosa, il cui succo è stato poi aggiunto al tonno. Al tutto hanno unito un po’ d’olio, dell’erba cipollina, un po’ di zenzero fresco e del pepe bianco. La prima parte è conclusa, e il tonno viene lasciato a marinare in frigo. Per la preparazione dei ravioli invece hanno impastato bene 125 gr di farina di riso con 125 gr di farina 00 e un po’ d’acqua. L’impasto è stato lasciato a riposare per 15-20 minuti e poi è stato steso con un mattarello. Con delle formine circolari hanno ritagliato i cerchi che servivano dall’impasto. I ravioli sono stati poi lessati in pentola e scolati. Hanno poi filtrato il sugo marinato del tonno e fatto ridurre con un filo d’olio ai fornelli. Hanno poi farcito i ravioli con delle uova di lompo nero e il tonno, guarnendo infine il tutto con la salsa preparata e dell’olio.
Benedetta si è quindi dedicata alla preparazione della tavola, che ha per tema il mare d’inverno, al quale farà richiamo con colori tra l’azzurro e il blu. Bicchieri, piatti e tovaglioli sono appunto di questo colore, come anche la grande conchiglia posta al centro della tavola. Prende poi un candeliere e lo decora con fili di lino, simili alle reti di pescatori, e dipinge di blu delle conchiglie non molto grandi e una stella marina, intrecciate poi ai fili di lino. Il piatto successivo ha un si chiama spanakopita.

Pubblicità

Benedetta ha sciacquato un 1 kg di spinaci e li ha fatti appassire in pentola. Ha messo poi a rosolare 3 cipolle tritate in padella con un goccio d’olio e anche un po’ d’acqua. Ha tagliato a pezzi 350 gr di feta, ha salato gli spinaci, che poi ha scolato e tritato leggermente. Infine li ha aggiunti alla feta, mescolando bene il tutto insieme anche a 3 uova. Ha poi steso nella teglia 1 rotolo di pasta sfoglia, bucherellato con una forchetta, e l’ha farcito con gli spinaci, ricoprendo il tutto con un secondo strato di pasta, facendo attenzione a non lasciare aperti i bordi. Il tutto va in forno a 180° per 40 minuti e il piatto è così pronto per essere mangiato.
Arriva poi il momento del dolce, la vassilopita, che in Grecia viene di solito cucinato durante periodo natalizio. La preparazione inizia spremendo 380 ml di succo d’arancia, frullando poi 4 uova e 250 gr di zucchero, insieme anche a un goccio d’acqua. Ha aggiunto al tutto poi 150 gr di burro fuso, un po’ di brandy. 530 gr di farina, 1 bustina di lievito e del bicarbonato. Dopo aver mescolato bene, monta gli albumi, incorporati delicatamente all’impasto, aggiungendo poi anche delle scorzette di limone e d’arancia. Ha versato poi l’impasto ormai completo in una tortiera, rivestita di carta da forno, e ha cotto la torta a 180° per un’ora, periodo durante il quale ha decorato la tavola con dei fiori inseriti nella conchiglia posta prima al centro della tavola, aggiungendo infine dello zucchero a velo.
L’ultimo piatto sono le farfalle peperoni e robiola. Per prepararle ha messo a cuocere le farfalle e ha tagliato a dadini 1/2 peperone giallo e 1/2 cipolla. Li ha messi poi a rosolare in padella con un po’ d’olio e 1 spicchio d’aglio. Ha poi frullato 2 peperoni rossi abbrustoliti, insieme alla 125 gr di robiola e all’acqua di cottura. Ha salato la crema e i peperoni in padella, tenendo da parte un po’ d’acqua di cottura e dei peperoni rosolati. Ha saltato poi la pasta in padella, ha tolto l’aglio e ha aggiunto la crema. Il piatto ormai è pronto e viene servito in tavola con pepe, parmigiano e un po’ dei peperoni tenuti da parte. Il menù greco di Benedetta è così davvero completo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori