LA GUERRA DEI MONDI/ Stasera in tv Tom Cruise in un’adrenalinica lotta contro gli alieni per salvare la famiglia. Trama

- La Redazione

La pellicola del 2005 diretta da Stevan Spielberg e che vede protagonisti Tom Cruise e Dakota Fanning è ricca di effetti speciali e scene spettacolari. 

infophoto_tom_cruise_R439
Tom Cruise, foto Infophoto
Pubblicità

Fantascienza e thriller per la prima serata di Italia 1 dedicata al grande cinema. Stasera alle 21.10 la rete Mediaset trasmetterà La guerra dei mondi per la regia di Steven Spielberg con Tom Cruise e Dakota Fanning. Ray Ferrier è un operatore portuale residente in un piccolo borgo del New Jersey. Divorziato dall’ex-moglie Mary Ann, riceve i figli in custodia per il fine settimana Tra i due figli, Rachel è disponibile, vegetariana, ecologista e sveglia, mentre Robbie è duro, scontroso e sembra non sopportare suo padre. Ad un tratto, i telegiornali avvisano di una strana manifestazione di fulmini globulari in Ucraina, fenomeno che in pochi secondi è visibile anche dalla casa di Ray. Tutto ciò rende inutilizzabili gli apparecchi elettronici, gli orologi e persino le auto sono inutilizzabili. Ray recupera un auto che funzioni e inizia a girare da solo per la città, quando dal sottosuolo provengono prima degli strani rumori e poi fuoriesce un gigantesco tripode. Ray si allontana dal tripode correndo a più non posso, riuscendo ad arrivare a casa sua, dove riprende la macchina e inizia a fuggire e a rifugiarsi nella cantina della casa, vuota, dell’ex moglie. La mattina dopo, Ray ha dinanzi un paesaggio post-apocalittico. I rotori di un aereo sono caduti nel giardino della dimora e poco oltre c’è la carcassa di questo. Tra i sopravvissuti Ray trova una giornalista che, entusiasta, gli mostra il suo servizio con alcuni filmati sui tripodi. In uno di questi è chiaramente visibile un fulmine che va a finire nel sottosuolo, come era accaduto il pomeriggio precedente a casa sua. Mettendo l’immagine al rallentatore, si intravede una specie di capsula; la giornalista spiega a Ray che i fulmini servivano a trasportare le capsule degli alieni dentro i tripodi affinché li guidassero. Ray capisce che la situazione è critica e che lui ed i suoi figli si devono affrettare. Durante il tragitto, il trio incappa nel fiume Hudson e sarà costretto a raggiungere l’altra sponda tramite un traghetto. Robbie decide di dover aiutare il popolo americano e di seguire l’esercito. Nonostante i tentativi di dissuaderlo di Ray, Robbie valica la collina e inizia la sua guerra. Ray e Rachel scappano e trovano rifugio nella cantina di un cinquantenne burbero e sconvolto di nome Ogilvy. 

Pubblicità

Il giorno dopo, i tripodi escono di nuovo allo scoperto spaventando Rachel, che cerca di scappare, ma viene catturata, mentre Ray che cerca di liberarla viene catturato e portato in una gigantesca gabbia dove gli uomini vengono ingeriti dalle creature. Con un’azione eroica, Ray evita che sua figlia venga portata dentro il tripode e mentre sta per essere aspirato lancia una granata all’interno del veicolo, che dunque precipita in fiamme:così Ray capisce che lo scudo che rendeva questi veicoli invulnerabili alle armi umane non è più attivo: ciò permette ai soldati di colpire più volte il tripode con dei lanciamissili Javelin e abbatterlo. Gli extra-terrestri vengono così sconfitti dai soldati. Ray e Rachel raggiungono la casa dei nonni a Boston e dunque si ricongiungono con Robbie, ancora vivo, e Mary Ann.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori