INTELLIGENCE SERVIZI E SEGRETI/ Anticipazioni quinta puntata: Marco vicinissimo alla sconvolgente verità di Lidia

- La Redazione

Il riassunto della puntata della fiction con Raoul Bova e Irene Ferri. Giada e Marco sono vicinissimi alla verità a causa della quale Lidia è stata uccisa, ma i servizi segreti… 

Bova_RaoulR439
Raoul Bova (Infophoto)
Pubblicità

Anticipazioni puntata 26 dicembre 2012 e riassunto 19 dicembre Marco e Giada sono vicinissimi alla sconvolgente verità che Lidia custodiva e per la quale è stata assassinata? Lo scopriremo nella prossima puntata della fiction di Canale 5, in onda mercoledì 26 dicembre 2012 alle ore 21.10. Ripartiamo, prima di svelare le anticipazioni, da un breve resoconto di alcuni fatti accaduti nell’episodio andato in onda il 19 dicembre 2012. Il capitano Marco Tancredi (Raoul Bova) scopre con sua grande sorpresa che è stata Giada (Ana Caterina Morariu) a drogarlo e quindi a portargli via limportante palmare che aveva con se nonché i documenti che appartenevano alla moglie Lidia. Tancredi a questo punto è piuttosto disorientato e quindi cerca un confronto lagente Carlisi. Anche Carlisi è sorpreso dal fatto che possa essere Giada linfiltrata allinterno del nuclei operativo dei servizi segreti italiani e di comune accordo con Tancredi decidono di investigare sul passato di Giada e su in suoi ultimi movimenti recandosi nel suo appartamento. Mentre i due sono allinterno dellappartamento alla ricerca di indizi che possano metterli sulla pista giusta ecco che sentono aprire la porta. E Giada che sta rientrando. La agente non si accorge della loro presenza in quanto non appena varcato luscio di casa gli arriva un telefonata alquanto misteriosa nella quale gli viene dato un appuntamento. Tancredi e Carlisi riescono a capire che molto probabilmente Giada sia sotto ricatto ed in effetti è stato rapito il fratello Filippo che potrà rivedere e riabbracciare soltanto una volta che avrà consegnato dei documenti richiesti dai rapitori. Tra questi figura immischiato nel rapimento anche il dottor Sgro. Intanto a Gorizia alcuni malviventi cercano di rubare delle armi dallarsenale dellesercito italiano. Ne scaturisce un violento conflitto a fuoco durante il quale rimane ferito il capo di quella banda, un certo Masi che ha diversi precedenti per reati di varo genere. Tancredi e Carlisi prima di trarre conclusioni sbagliati vogliono prima capre effettivamente fino dove si spingerà Giada e per questo decidono di mettersi 24 ore su 24 sulle sue tracce. In particolare sarà Carlisi ad occuparsi del pedinamento mentre Tancredi deve rientrare nella sede della squadra in quanto cè una impellenza da risolvere urgentemente e che tocca da vicino proprio Tancredi che in passato ha passato una situazione simile. Un contingente italiano presente per una missione di pace su territorio afgano è stato attaccato da talebani. I militari italiani sono morti praticamente tutti e secondo le indagini già effettuate pare che il gruppo di terroristi disponesse di armi che solo lesercito italiano ha in dotazione e dunque plausibile che ci sia un traffico. Ma l’intrigo, nonostante poi Marco abbia scoperto il fatto che Giada era la talpa perchè costretta dai sequestratori del fratello, non è assolutamente finito. Ancora avvincenti sviluppi nella prossima puntata. Continua alla pagina seguente. 

Trama puntata 26 dicembre 2012: Marco e Giada hanno recuperato la scheda di memoria dal cellulare di Lidia, ma vengono assaliti da Katia, che riesce a impossessarsi della preziosa lista. In seguito Marco riesce a rintracciare il fisico che potrebbe sapere tutto quello che Lidia aveva scoperto e per cui è stata uccisa. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori