TUTTA COLPA DELLA MUSICA/ Il film di Ricky Tognazzi sul potere aggregante della musica

- La Redazione

Questa sera su Iris per il ciclo Contemporaneo italiano va in onda il film in prima tv “Tutta colpa della musica”, diretto e interpretato da Ricky Tognazzi

Tutta-colpa-della-musica
Una scena di "Tutta colpa della musica"

Questa sera, domenica 13 ottobre, alle 21.10 su Iris va in onda in prima tv “Tutta colpa della musica”, un film di Ricky Tognazzi del 2011. Giuseppe (Marco Messeri) è un operaio sessantenne che dopo una intera vita dedicato a un lavoro in fabbrica, si trova ad andare in pensione. L’uomo non riesce a trovare il modo di passare le giornate che non a caso si dimostrano essere vuote e piene di noia. Tra laltro le cose non vanno nemmeno meglio per quanto riguarda lambito familiare giacché, il rapporto con suo moglie risulta essere logorato da una serie di problematiche di vario genere. Infatti, mentre il marito non riesce a trovare il modo di impegnare le proprie giornate la moglie Grazia (Monica Scattini), dedica anima e corpo alla sua fede religiosa. Lei è una testimone di Geova che spende molto del proprio tempo nellopera di evangelizzazione e tra laltro è riuscita a coinvolgere dopo tante insistenze anche la propria figlia Chiara (Arisa) che invece vorrebbe dedicarsi molto di più del proprio tempo al fidanzato. Giuseppe riesce ad avere un po di conforto dallamico Napo (Ricky Tognazzi) che gli pregusta la possibilità di dedicarsi insieme a lui e alla sua compagna Patrizia (Elena Sofia Ricci), a far parte di un coro. Inizialmente la cosa non sembra interessare a Giuseppe ma in seguito, messo di fronte alla scelta tra il non far nulla e il poter trascorrere qualche ora al giorno insieme a qualche amico, decide di accettare lofferta di Napo e quindi inizia la sua nuova avventura nel mondo della musica. Avventura che presto si mostrerà essere molto più interessante di quanto avrebbe potuto immaginare in quanto fa la conoscenza di Elisa (Stefania Sandrelli), una donna molto affascinante e della quale risulta essere molto colpito. Con il trascorrere delle ore insieme e con quello dei giorni, tra i due nasce un feeling crescente fino a che non finiscono per ritrovarsi a letto. A questo punto Elisa, sposata da tanti anni con un uomo malato terminale di cancro e madre di due figli, presa dai sensi di colpa decide di fare un deciso passo indietro nel rapporto che si è instaurato con Giuseppe. Questultimo, però, non si rassegna allidea che quale passione nata tra di loro, si possa consumare in maniera così repentina. Una sera, durante una prova con il coro, si fa piuttosto tardi e Giuseppe si offre di accompagnare Elisa davanti al proprio portone di casa. Tra i due non succede assolutamente nulla ma uno dei suoi figli la vede scendere dallauto delluomo e per questo laccusa di aver già trovato il sostituto di suo marito, dato praticamente per morto. La vicende colpisce moltissimo Elisa che infatti decide di dare un tagli netto alla vicenda, abbandonando il coro. 

La cosa si ripercuote anche sulla vita di Giuseppe che decide di abbandonare casa anche perché si è accorto di non provare alcun sentimento per la propria moglie e quindi va ad abitare da Napo che nel frattempo per una serie di motivi ha rotto il proprio rapporto con Patrizia. Come se non bastasse le dinamiche createsi tra i quattro fanno in modo che nessuno di loro partecipi più al coro che di fatto viene chiuso. La notizia della chiusura crea un enorme dispiacere soprattutto in Napo, che per sfogare la propria rabbia prende la bici e dà vita ad una vera e propria folle corse che lo porta a fare un enorme sforzo fisico che comporta per lui un arresto cardiaco. L’uomo viene ricoverato in ospedale e in punto di morte chiede alla propria ex compagna Patrizia, all’amico Giuseppe e allo stessa Elsia, di riprendere in considerazione l’idea di riprendere il coro.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori