CHI L’HA VISTO?/ Mario Biondo: vittima della depressione? Puntata 30 ottobre 2013

- La Redazione

Questa sera torna Chi l’ha visto? la trasmissione di Federica Sciarelli, che si focalizzerà soprattutto sull’omicidio di Irina Meynster. Ecco un riassunto della puntata di ieri

Sciarelli_chilhavistoR439
Federica Sciarelli, (Chi l'ha visto?)

Nella puntata di mercoledì 30 ottobre 2013 della trasmissione Chi lha visto?, la conduttrice Federica Sciarelli insieme a tutti i vari ospiti presenti in studi si occupa di alcuni dei casi che stanno tenendo maggiormente banco in Italia nel corso delle ultime settimane e nello specifico della misteriosa morte del cameraman siciliano Mario Biondo, la ricerca del colpevole della morte di Irin Meynster, lidentità di mamma Maria, la morte di Josè Garramon, la scomparsa di Gianluigi Russo, la morte di Luigi Tucci, la dinamica della morte di Romina del Gaudio e il movente delluccisione di Domenico Lorusso. Si parte occupandosi del caso relativo alla misteriosa morte di Mario Biondo, cameraman siciliano trapianto a Madrid dove aveva preso in sposa una delle conduttrici televisive spagnole più conosciute al pubblico iberico ed ossia Raquel Sanchez Silva. Come più volte evidenziato nel corso delle altre puntate, il corpo delluomo è stato trovato senza vita nel proprio appartamento madrileno e stando ai primi sopralluoghi eseguiti dalla polizia spagnola, è stato sentenziato con eccessiva velocità come si trattasse un suicidio. Tesi questa che ha portato allarchiviazione del caso ma che non ha ma convito la famiglia di lui che naturalmente vuole sapere la verità su quanto avvenuto. Grazie al supporto di un avvocato spagnolo che ha seguito per loro la vicenda, sono emerse diverse incongruenze che lasciano pensare come sia sbagliato presupporre a un suicidio bensì ad un omicidio. In seguito, per effetto dei tanti elementi emersi, il Tribunale di Palermo ha aperto un fascicolo e richiesto che sul corpo delluomo venisse eseguita una autopsia e quindi si riesumasse il cadavere. In effetti, adesso il caso è stato riconsiderato in maniera opportuna dalle autorità spagnole e proprie nelle ultime ore è giunta una dichiarazione rilasciata dalla moglie di Mario Biondo, che getta sulle ombre su questultimo. Infatti, pare che la donna ha ammesso ai propri amici che il marito facesse uso di droga e che soffrisse di depressione. Dichiarazioni queste che quindi sembrano avallare lipotesi che luomo possa aver deciso di togliersi la vita.

Il secondo caso preso in esame riguarda la morte di Irina Meynster, la badante russa di cui il compagno Sergio Bertini aveva denunciato la scomparsa lo scorso 13 ottobre. Il corpo della donna è stato ritrovato nelle campagne della provincia di Grosseto, in un dirupo, segno evidente di come qualcuno labbia uccisa e poi lasciata in quel luogo. Dalle indagini portate avanti dagli inquirenti è emerso clamorosamente come sarebbe stato proprio Sergio Bertini ad uccidere la donna con il movente della gelosia. Luomo nella ricostruzione offerta nel corso della puntata, lavrebbe strangolata e poi trasportata fino al luogo sopra indicato. Tra le altre cose Bertini, probabilmente per crearsi una sorta di alibi, aveva richiesto nel corso delle scorse settimane lintervento di Chi lha Visto?. La storia di questa coppia ha inizio un paio di anni fa, quando decidono di vivere insieme. Scelta che poi si è rivelata fatale in quanto la convivenza si è resa impossibile per via della incredibile gelosia delluomo che si mostrava essere anche piuttosto violento nei riguardi della donna. 

Intanto, si è fatto luce su quali fossero le identità dellormai famosa Mamma Maria, ed ossia della donna rom quasi di 40 anni, che stando a quanto emerso nelle indagini ha venduto una delle proprie figlie ad una coppia greca per circa 250 euro. Ora la bambina venduta è stata data in affidamento ad una nuova famiglia in Bulgaria. Lidentità della donna in questione è Sasha Ruseva, che a quanto pare ha una decina di figlia, tra i quali alcuni che presentano tratti somatici decisamente scandinavi. Cè ancora molto mistero sulla figura di Marco Accetti, un uomo che seconde le accuse professate dalla madre di Josè Garramon, avrebbe avuto un ruolo attivo nella morte del figlio. In pratica, secondo la donna, Accetti si sarebbe spesso e volentieri spacciato per un prelato al fine di fotografare alcuni adolescenti. Si parla per Accetti anche di un possibile ruolo nella scomparsa di Emanuela Orlandi. Si parla quindi della scomparsa del venticinquenne irpino Gianluigi Russo del quale si sono perse le tracce dal 18 ottobre. Il ragazzo non si è più visto dal momento in cui è uscito di casa per andare a comprare un pacchetto di sigarette alla madre nella cittadina di Mercogliano in provincia di Avellino. Le ricerche si stanno portando avanti senza soluzione di continuità soprattutto nelle vicinanze del Santuario di Montevergine, ma ancora nessun risultato. Si cambia casa parlando della morte nel corso del 2011 del sedicenne Luigi Tucci, trovato morto nei pressi di un cantiere edile posto nella vicinanze della propria abitazione a Francavilla a mare. Per le autorità si tratterebbe di un gioco finito male, con il ragazzo che avrebbe pensato di emulare qualche famoso supereroe tentando di volare. Per la madre invece, cè qualcosa di poco chiaro nella vicende ed in lei cè la convinzione che qualcuno lo abbia ucciso anche perché Luigi non era solito fare quanto ipotizzato dagli inquirenti e comunque dallautopsia non è stato evidenziato alcun tasso alcolico nel sangue e nessuna assunzione di droga. Il prossimo caso preso in esame è quello della morte di Romina Del Gaudio, avvenuta nel 2004. Gli inquirenti non ha ancora stabilito con certezza come siano andate le cose ma le possibilità prese in esame sono due. La prima si focalizza sulla possibilità che ci sia stata una ritorsione ai danni del padre mentre la seconda si basa su un amore non corrisposto di un vicino di casa della vittima. Infine, non emergono novità sul perché sia stato assassinato Domenico Lorusso, ingegnere originario di Potenza, molto attivo nel campo del volontariato e che è sto assassinato in sella alla sua bici circa cinque mesi fa.

Ennesimo disperato appello per una nuova puntata di Chi lha visto? in onda questa sera, mercoledì 30 ottobre. Il cadavere di Domenico Lorusso era stato trovato a Monaco di Baviera lo scorso 28 maggio. Era un ingegnere originario di Potenza che aveva deciso di lasciare il paese dopo aver ricevuto unofferta di lavoro in Germania. Stava costeggiando il fiume Isar in bicicletta con la sua fidanzata, quando a un certo punto un uomo ubriaco ferma la sua compagna e le sputa addosso. Domenico cerca di prendere in mano alla situazione ma il balordo è fuori di sé, estrae un coltello e lo colpisce al petto senza esitare. La fidanzata ha subito chiamato lambulanza e la polizia in poco tempo arrivate sul luogo del delitto. I pochi testimoni hanno fornito le prime indicazioni sullassassino scappato nel buio di una serata primaverile. Luomo è ancora in circolazione e la paura diffusa tra la popolazione di Monaco è ancora alta nellattesa che arrivino risvolti utili per la risoluzione del caso. Gli indizi reperiti fino a questo momento lasciano la figura dellomicida ancora nellincognito.

Manca poco all’inizio di una nuova puntata di Chi l’ha visto?, il programma condotto da Federica Sciarelli. A quanto pare ampio spazio verrà dato al caso di Irina Meynster, uccisa dal fidanzato che ha cercato di far credere a tutti che fosse scomparsa, rivolgendosi tra l’altro alla stessa trasmissione di Rai Tre. Ricordiamo che la puntata si può seguire anche in diretta streaming cliccando qui,

Come da palinsesto, andrà in onda questa sera su Rai Tre, alle ore 21.05, un nuovo appuntamento con Federica Sciarelli e Chi lha visto?, il programma di cronaca giornalistica che cerca di fare luce sui cold case italiani ancora irrisolti. Questa settimana verrà riservata unampia finestra allinquietante vicenda di Irina Meynster, la donna strangolata dal suo fidanzato Sergio Bertini, ora in stato di fermo. L’uomo, dopo essere andato dai carabinieri per denunciare la sua scomparsa, aveva contattato anche la redazione di Chi lha visto? per dire che la sua compagna era sparita senza lasciare alcuna traccia e per chiedere dunque aiuto alla trasmissione di Rai Tre. Ecco cosa aveva dichiarato: Lho accompagnata alla stazione e ha preso il treno per Roma. Il giorno dopo al suo cellulare mi ha risposto un barbone.

Ma tutto questo non era vero: luomo dopo averla uccisa per motivi di gelosia, aveva nascosto il corpo della compagna e si era inventato, come alibi, la storia della scomparsa. Messo alle strette dagli inquirenti, il tecnico informatico, ha infatti confessatosi aver strangolato la donna le loro appartamento di Grosseto dove convivevano. Il corpo di Irina è stato poi ritrovato in una scarpata a Punta Ciana, nei pressi di Porto Ercole.

Ricordiamo come gli spettatori abbiano la possibilità di intervenire in diretta  prenotandosi al numero 06.8262 o scrivendo allindirizzo di posta elettronica 8262@rai.it.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori