ELEMENTARY/ Anticipazioni: Holmes ritrova la sua ragazza Irene. Puntata 12 ottobre 2013

- La Redazione

Nella prossima puntata di “Elementary”, in onda sabato 12 ottobre, Moriarty impone a Holmes di risolvere un caso di omicidio risalente a diversi anni prima 

Elementary
Elementary 4, in prima Tv su Rai 2

Ieri sera, sabato 5 ottobre, è andata in onda il 21 episodio della prima serie di “Elementary”, la serie tv ispirata al personaggio di Sherlock Holmes. Un uomo si introduce nella villa del ricco Phillip Van Der Hoff (Byron Jennings) e minaccia di ucciderlo facendo in modo che la sua morte sembri un infarto se non voterà per una revoca: luomo infatti ha hackerato il suo pacemaker ed è in grado di inviare allapparecchio degli impulsi elettrici provocando dolori atroci e persino un infarto. Una volta che Van Der Hoff ha votato per la revoca, luomo lo uccide comunque. In carcere, Sebastian Moran (Vinnie Jones) apprende dal telegiornale la notizia dellomicidio di Van Der Hoff e subito dopo dice di voler rivelare i nomi delle altre persone che avrebbe dovuto uccidere ma lo farà solo se potrà parlare con Sherlock Holmes (Jonny Lee Miller). Durante il colloquio con Holmes, Moran rivela che lomicidio di Vad Der Hoff non è stato un incidente ma è stato commissionato da Moriarty poiché lui stesso, prima di essere arrestato, aveva ricevuto un messaggio con lordine di ucciderlo, poi gli fa promettere di non rivelare a nessuno le informazioni che ha appena ricevuto. Per poter verificare la veridicità delle parole di Moran, Holmes costringe Watson (Lucy Liu) a eseguire illegalmente lautopsia di Van Der Hoff, scoprendo che la morte effettivamente non è stata naturale: luomo ha dei lividi sulle mani, come se avesse stretto forte i pugni prima di morire, cosa che accade alle persone colpite da un fulmine, inoltre i capillari del suo cuore sono bruciati come se il sangue fosse andato in ebollizione a causa di una forte scossa elettrica. Holmes scopre che Van Der Hoff era uno degli undici membri del Consiglio Protezione Beni Storici d New York, incaricato di giudicare la rilevanza storica degli edifici della città. Analizzandone l’operato, Holmes risale a Robert Baumann, un uomo che si è occupato più volte dei restauri richiesti dal Consiglio in seguito a domande di rimozione dello status storico da alcuni edifici, e intuisce che i pagamenti sono tangenti pagate in cambio del voto a favore. A conferma della sua ipotesi, si scopre che Van Der Hoff aveva votato a favore della revoca dello status storico al Taggart Speakeasy Museum poco prima di morire. Purtroppo Bauman muore a causa di un condizionatore che accidentalmente gli cade in testa e che in realtà è stato spinto fuori da una finestra dallo stesso uomo che ha ucciso Van Der Hoff. Holmes ipotizza che la prossima vittima potrebbe essere lultima erede rimasta della famiglia Taggart e comincia a seguirla per cercare di scoprire in che modo il killer potrebbe ucciderla, nel tentativo di sventare il suo piano prima che possa metterlo in pratica. Dopo aver scoperto che la Taggart è un soggetto allergico, Holmes trova un alveare di api assassine nel parco in cui la donna fa jogging e si apposta lì aspettando che il killer compaia. Riesce dunque a catturare Gottlieb (F. Murray Abraham) che rivela di essere agli ordini di Moriarty. Holmes usa il cellulare di Gottlieb per fingersi lui e chiedere un incontro a Moriarty, il quale però affida lincarico a un ragazzo di controllare se Gottlieb si presenterà allincontro. Data lassenza di Gottlieb, il ragazzo deve riferire linformazione a Moriarty ma sincontra con lui al di là di un passaggio a livello, proprio durante l’arrivo di un treno, cosicché nessuno possa vedere il suo interlocutore. Holmes però utilizza un potente teleobiettivo per fotografare il passaggio del treno, riuscendo a cogliere dei frammenti dimmagine negli spazi tra un vagone e laltro e ricostruendo il volto di un uomo il cui nome è John Douglas (Roger Aaron Brown). John confessa a Holmes di essere anche lui un killer al soldo di Moriarty ma proprio quando sta per raccontargli cosa è successo realmente a Irene Adler, viene assassinato con un colpo di fucile sparato a distanza. 

Gottlieb riceve un altro sms ma sostiene di non saperlo codificare perché il codice non è quello usato di solito da Moriarty per inviargli gli ordini, quindi Holmes è costretto a chiedere aiuto a Moran. Questi chiede di vedere le specifiche del messaggi, poi di rivedere il messaggio arrivato per ultimo e infine dice di non conoscere il codice per decifrarlo. Anche se Holmes crede che stia mentendo. Dopo una notte insonne, Holmes capisce che il codice per decifrare il messaggio sta nell’orario di arrivo e finalmente può leggere il testo: il messaggio non è rivolto a Gottlieb ma proprio a Moran e contiene una minaccia di Moriarty che gli impone di scegliere tra la sua morte e quella di sua sorella. Nel frattempo Moran si uccide sbattendo la testa contro il muro della sua cella e Watson capisce che Moriarty ha usato Holmes per consegnare il suo messaggio a Moran. Poco dopo la notizia della morte di Moran, il cellulare di Gottlieb squilla ancora e stavolta Holmes ascolta la viva voce di Moriarty che gli chiede di fare una chiacchierata. 

Trama puntata 12 ottobre 2013 – Moriarty impone a Holmes di risolvere un caso di omicidio risalente a diversi anni prima e gli regala in cambio un indirizzo, ma anche la possibilità di scegliere se ritirarsi dal gioco e condurre una vita serena oppure continuare a cercare di scoprire che fine abbia fatto Irene Adler (Natalie Dormer). La scelta è ovvia e lo condurrà finalmente nel luogo in cui si trova la sua ragazza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori