RADIO BELVA/ L’anti-talk di Cruciani e Parenzo con Emilio Fede come inviato. Prima puntata 9 ottobre 2013

- La Redazione

Grande attesa per la graffiante coppia David Parenzo e Giuseppe Cruciani, in onda questa sera in prima serata su Rete 4 con il nuovo talk show Radio Belva, cui partecipa anche Emilio Fede

parenzo-cruciani_r439
Immagine d'archivio
Pubblicità

Questa sera, mercoledì 9 ottobre, debutta su Rete 4 Radio Belva, il programma condotto da Giuseppe Cruciani e David Parenzo. Sarà una trasmissione che avrà ben poco in comune con la tradizionale ossatura dei classici talk show, stando alle parole dello stesso Giuseppe Cruciani rilasciate in un intervista a Il Giornale: Sarà una specie di Fight club del talk show: un fight talk. Due ospiti al tavolo, in onda in momenti diversi della serata, che saranno un po scandalizzati e un po triturati da me, da David, e dagli ospiti fissi con cui partiremo. Cruciani e Parenzo conducono insieme “La Zanzara”, programma radiofonico trasmesso da Radio 24, che detterà la struttua di “Radio Belva”: Certo che non ci potremo discostare molto dal modello de La Zanzara, anche perché siamo sempre noi, essere troppo camaleontici è impossibile, anzi inutile, ha aggiunto.

Ogni settimana Radio Belva organizzerà un autentico processo ai protagonisti di un tema di stretta dattualità. Nella prima puntata il capo dimputazione contestato è il razzismo emerso sia in un senso sia nellaltro intorno ai fatti di Lampedusa.  Grande attesa per il ritorno in televisione di Emilio Fede nei panni di inviato speciale. L’ex direttore del Tg4 torna alle origini come cronista dassalto. La sua prima missione sarà quella di infilarsi in una sede di Sinistra e Libertà, il movimento di Nichi Vendola, e di intavolare una discussione con i militanti presenti.

Pubblicità

In studio gli “opinionisti” Maria Giovanna Maglie, Luisella Costamagna, Alan Friedman e lo scrittore Mauro Corona che hanno il compito di tirare più di una semplice stoccata agli intervistati. Volevamo opinionisti che fossero belve come noi: che parlano chiaro e non hanno paura di esprimere opinioni nette. E vorremmo creare un ambiente familiare, stile La Zanzara: non ci interessano le liturgie dei talk show tradizionali, ha proseguito Cruciani nellintervista.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori