IO CANTO 4/ Chi è Shauna Vassallo, la ragazza di Malta da standing ovation

- La Redazione

Shauna Vassallo, 13 anni, è entrata a far parte della squadra di Mara Maionchi a Io canto 4 con una personalissima interpretazione della canzone di Michael Bublé

io-canto-4-Shauna-Vassallo
Shauna Vassallo

Tra i finalisti di “Io canto 4”, il talent show condotto da Gerry Scotti su Canale 5, cè anche una piccola gloria nazionale maltese, Shauna Vassallo. La giovanissima cantante, appena tredici anni, ha fatto vedere tutte le sue straordinarie doti nel corso dello spettacolo, tenendo alto lonore della sua isola e facendo molto parlare in patria del programma, le cui cronache sono ormai diventate consuetudine per i quotidiani maltesi. Già quando si era saputo che Shauna avrebbe partecipato a “Io canto”, in molti avevano cominciato a interessarsi in maniera più approfondita al programma, vedendo nello stesso una straordinaria possibilità per esportare anche in Italia quella che a Malta è considerata già una vera star. Va infatti ricordato che proprio Shauna Vassallo, già nel corso del 2011 ha legato il suo nome a una manifestazione molto particolare, quella organizzata nellisola per protestare con forza per luccisione efferata di una cagnetta, Star, un episodio che aveva sconvolto tutti coloro che amano gli animali. Un episodio terribile, che aveva destato orrore per la crudeltà con la quale il povero animale era stato trucidato e che aveva varcato i confini nazionali proprio per l’ondata di commozione che ne era scaturita. In quella occasione, Fleur Cilia Buckett, una donna che ormai da anni si batte per tutelare i diritti degli animali, aveva chiamato a raccolta migliaia di persone al fine di elevare la loro protesta contro un atto assolutamente barbaro e la manifestazione aveva visto proprio Shauna esibirsi in un brano, “Fejn”, che era un atto di amore per gli animali, toccando il cuore dei convenuti.Va ricordato al proposito, che la ragazzina maltese ha iniziato a cantare prestissimo, mettendo subito in evidenza doti vocali assolutamente straordinarie, che hanno consigliato i familiari di affidarla a qualcuno in grado di coltivarle e affinarle al meglio, con la disciplina necessaria.

Proprio per questo Shauna Vassallo è perciò entrata nell’Accademia La Voix, gestita da Gillian Attard, ove negli ultimi tre anni si è sottoposta a un fitto e impegnativo programma di studi, che le ha permesso di dare vita a una ulteriore crescita artistica. Un impegno che le ha permesso anche di imparare a gestire la tensione nel corso delle sue performance e di tenere al meglio il palco con una presenza scenica adeguata. 

Come si è del resto visto nel corso delle impegnative selezioni nel corso del talent show di Canale 5, quando Shauna è riuscita a farsi notare proprio per la grande padronanza delle sue doti vocali e la capacità di reggere la scena senza gli impacci tipici dei debuttanti. A destare particolare impressione è stata la sua eccellente performance in “Feelin’ Good”, un brano che è stato un vero cavallo di battaglia di Michael Bublè, nella quale ha saputo riversare tutta la sua bravura interpretativa, sino a scatenare una standing ovation da parte dello studio, onore riservato solitamente ai più bravi in assoluto. Una prestazione che è stata naturalmente premiata dalla giuria e che ha confermato in pieno le referenze che ne avevano accompagnato l’avvento nello show di Canale 5. In quella occasione la ragazzina non ha avuto alcun problema, neanche di fronte a un Gerry Scotti il quale le ricordava di avere sulle sue spalle il peso di una intera nazione, alla quale di conseguenza era chiamata a fare onore. Una raccomandazione che avrebbe fatto tremare chiunque, ma che non ha avuto invece alcun effetto su di lei, che si è abbandonata con grande tranquillità al flusso delle note cantando al meglio il brano.

Il tutto nonostante il nervosismo che la attanagliava prima della esibizione, come confessato al “Times of Malta”, che ha mandato i suoi inviati al suo seguito nell’avventura italiana. Un’esibizione che ha naturalmente inorgoglito la famiglia, a partire dalla madre Michelle, che ha seguito con comprensibile trepidazione la sua esibizione. Una prova di assoluto livello, che ha infine spinto Gerry Scotti a chiederle, e a chiedersi, come sia possibile per Malta produrre cantanti di simile livello. O

Ra, naturalmente, Shauna Vassallo nutre la speranza di vincere la trasmissione, pur essendo cosciente della concorrenza di valore e ammettendo di sentirsi già soddisfatta di quanto fatto sinora, proprio per non aver tradito le attese dei suoi compatrioti. In considerazione delle doti esibite, non ci sarebbe però grande sorpresa se fosse proprio lei a prevalere, per la felicità di una intera nazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori