THE VOICE OF ITALY 2/ J-Ax nuovo coach: ha accettato per Raffaella Carrà

- La Redazione

Con un lungo messaggio sulla sua pagina ufficiale di Facebook J-Ax ha confermato che sarà uno dei coach della seconda edizione di The Voice of Italy

j-ax-infophoto
J-Ax (Infophoto)
Pubblicità

Nessuno avrebbe mai scommesso un euro sulla versione italiana di The Voice andata in onda lo scorso anno su Rai Due ma, intanto, il programma ha riscosso molto successo di pubblico tanto da spingere la rete a riprovarci magari mettendo in piedi uno show ancora migliore e “spettacolare” di quello dello scorso anno. Una prova di questo potrebbe essere il nome di uno dei giudici, anzi come lui vuole definirsi, dei coach, è J-Ax. Il rapper, che non ha bisogno di presentazioni, è pronto a far parte della rivoluzione televisiva e dopo aver fatto i complimenti a Maria De Filippi per aver puntato su Moreno cambiando anche il modo di vedere i talent show, ha deciso di accettare la proposta della Rai. Lui stesso ne ha dato conferma tramite il so account ufficiale dove ha scritto: I tempi cambiano. Quello che 20 anni fa io e i miei amici abbiamo iniziato in un garage di periferia adesso è al centro di tutto. protagonista della vita culturale di questo paese o meglio, sembra lunico protagonista culturale ancora in vita. Dallalta moda fino alla diffusione dei messaggi più rivoluzionari, dal modo di ascoltare musica a quello di fare politica. Non parlo solo di rap ma di attitudine. Parlo di rompere gli schemi del politicamente corretto e del bigottismo bipartisan. Una volta in televisione non mi volevano, negli ultimi cinque anni me ne propongono tanta. Ho sempre rifiutato. Ero saldamente arroccato alla convinzione che la fama si guadagni facendo la gavetta, non il concorrente in un show alla tele, ha scritto il rapper.

Pubblicità

Che ha spiegato più dettagliatamente di aver accettato perché gli è stata assicurata libertà di espressione: I tempi cambiano e ora la gavetta la si fa sul web. rimasta una spaccatura culturale da aggiustare. Bisogna portare in tele la roba seria e demolire il muro composto da migliaia di cantanti da piano bar. Se la televisione vuole tornare ad essere piccante, deve cambiare ricetta. Brava Maria De Filippi che ha creduto in Moreno, iniziando una trasformazione epocale nel mondo dei talent. I tempi cambiano, i vecchi guardano. Io voglio fare parte del cambiamento. Mi hanno assicurato totale libertà di espressione e di opinione quindi ho deciso di accettare la proposta di The Voice of Italy. Ma non è tutto.

Ci sono altri cinque motivi per cui J-Ax ha accettato la proposta della Rai: è su Rai Due; non sono un giudice ma un coach; la versione americana spacca; “sono un pazzo, mi piace rischiare e mettermi in gioco“; Raffaella Carrà.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori