BENEDETTO XVI/ Lultimo saluto del Papa verrà seguito in mondovisione. Su Rete 4 uno speciale dalle 16.40

- La Redazione

Dopo l’annuncio choc della sua rinuncia, è arrivato il momento di salutare i fedeli. Benedetto XVI oggi lascia il pontificato. Su Rete 4 uno speciale in diretta dalle 16.40

benedettonuova_R439
Foto InfoPhoto

Dalle 20 di questa sera, giovedì 28 febbraio, Papa Benedetto XVI lascerà il suo pontificato. Eletto al soglio pontificio il 19 aprile 2005, il 265 Papa della Chiesa cattolica ha annunciato la sua rinuncia al ministero di Vescovo di Roma, successore di San Pietro, lo scorso 11 febbraio. La cronaca dellevento sarà trasmessa su Rete 4, dalle ore 16.40 alle ore 17.40, con uno Speciale Tg4 Lultimo saluto, a cura della redazione del tg diretto da Giovanni Toti. Durante la diretta sono previsti due collegamenti con il Vaticano e uno con Castel Gandolfo per raccontare ogni dettaglio dellevento storico che avverrà sotto gli occhi del mondo. Saranno ben 19 le telecamere pronte a documentare il viaggio di Papa Ratzinger dalla residenza vaticana a quella prevista per i prossimi due mesi. Sono veramente commosso e vedo la Chiesa Viva, ha detto ieri. In questo momento, cè in me una grande fiducia, perché so, sappiamo tutti noi, che la Parola di verità del Vangelo è la forza della Chiesa, è la sua vita. Lo ha confidato Benedetto XVI nella sua ultima Udienza Generale.

Quando, il 19 aprile di quasi otto anni fa, ho accettato di assumere il ministero petrino, ho avuto ferma, ha assicurato, questa certezza che mi ha sempre accompagnato. Ho sempre saputo, ha aggiunto, che la barca della Chiesa non è mia, non è nostra, ma è sua, di Gesù che non la lascia affondare. lui che la conduce, certamente anche attraverso gli uomini che ha scelto, perché così ha voluto. per questo che oggi il mio cuore è colmo di ringraziamento a Dio perché non ha fatto mai mancare a tutta la Chiesa e anche a me la sua consolazione, la sua luce, il suo amore.

Il Papa, tra gli applausi, ha ringraziato i cardinali e i collaboratori e ha spiegato ancora una volta il suo gesto:Ho fatto questo passo nella piena consapevolezza della sua gravità e anche novità, ma anche con una profonda serenità danimo. Non abbandono la croce ma resto in modo nuovo presso il Signore Crocifisso. Il Vaticano ha cercato di costruire un cerimoniale ad hoc per un addio al soglio di Pietro che per la prima volta dopo 700 anni avviene senza la morte del Papa. Dalle 20.00 di questa sera scatterà la Sede Vacante. Una situazione anomala per la Chiesa. Ratzinger avrà il titolo di Papa emerito, vestirà di bianco ma senza mantellina rossa, rinuncerà alle sue scarpe rosse e vivrà in un convento allinterno delle mura vaticane. Ma tutto questo dopo un simbolico addio che si celebrerà oggi in mondovisione, con la partenza di Benedetto XVI per Castel Gandolfo, sua residenza fino alla fine dei lavori di ristrutturazione della sua nuova casa. 

Alle 16.30 il Papa lascerà i suoi appartamenti privati e raggiungerà il Palazzo Apostolico di Castel Gandolfo, la reggia estiva dei pontefici sui colli Albani, dove rimarrà per una paio di mesi finché non saranno conclusi i lavori di restauro del Mater Ecclesiae, il convento dei giardini vaticani che sarà la dimora stabile del Papa emerito.

L’ultimo saluto ai fedeli è previsto alle 17.30 dopo di che l’attenzione si sposterà sul prossimo Conclave.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori