TUTTA LA MUSICA DEL CUORE/ Anticipazioni seconda puntata: chi prenderà il posto di Marra? Angela “lotta” con la musica. Riassunto prima

- La Redazione

E’ iniziata ieri sera la nuova fiction targata Rai “Tutta la musica del cuore”, con Francesca Cavallin e Johannes Brandrup. Vediamo le anticipazioni della puntata di stasera

cavallin_r439
Francesca Cavallin

Tutta la musica del cuore, anticipazioni seconda puntata, lunedì 4 febbraio 2013 E’ iniziata ieri sera la nuova fiction targata Rai “Tutta la musica del cuore”, con Francesca Cavallin e Johannes Brandrup. Sotto la direzione di Ambrogio Lo Giudice, la serie proposta in prima serata da Rai Uno ci ha portato in un piccolo conservatorio della Puglia (dove la fiction è ambientata), nel quale viene inviata in una sorta di “esilio” forzato la giovane Angela Braschi (Francesca Cavallin), rigida e severa ispettrice del Ministero dell’Università e della Ricerca. Prima di vedere le anticipazioni della puntata in onda stasera, vediamo di capire come è iniziata la serie con le vicende principali della prima puntata. La musica è il tema centrale della narrazione: un mondo che Angela pensava di aver definitivamente allontanato dalla propria vita. Nel suo passato, infatti, c’è un segreto, una ferita aperta che ancora brucia e le cui conseguenze si fanno ancora sentire. In Puglia, in quella piccola scuola di musica, incontra personaggi molto particolari, a cominciare da Mattia Stefani (Johannes Brandrup), eccentrico professore di Esercitazioni Orchestrali che cerca di fare il possibile per salvare il conservatorio dalle grinfie di quello che lui considera un direttore disonesto. E’ proprio lui che ha riempito di esposti il Ministero e che quindi ha di fatto causato l’arrivo di Angela nella scuola, considerata quindi una liberazione. Dall’altra parte, c’è invece Marra (Antonio Stornaiolo), temibile direttore disonesto che fa di tutto per imbrogliare le carte e convincere Angela che Mattia è solo un pazzo esaltato. Ci sono poi tutti i ragazzi, per i quali il Conservatorio è una grande speranza, un faro nel buio di una cittadina incapace di offrire prospettive e un futuro. Qui Angela incontra Tano (Giordano Franchetti), un ragazzino che risveglierà in lei ricordi struggenti e che riversa nelle sue sonate tutta la passione e le contraddizioni della sua età. C’è poi Vito (Matteo Basso), dodicenne figlio dei suoi provvisori padroni di casa, che sogna di entrare in Conservatorio e suona di nascosto dal padre, modesto pescatore, che lo vorrebbe futuro meccanico. Come ha recentemente spiegato proprio Francesca Cavallin a ilsussidiario.net, una volta arrivata Angela spera di poter risolvere l’intera vicenda nel minor tempo possibile, ma ben presto si renderà conto che la situazione è molto più complessa e drammatica di quello che le era apparso a una prima occhiata. E così, quasi senza volere, il rientro a Roma viene rimandato.

Anticipazioni puntata di stasera, 4 febbraio 2013 – Angela è più che mai determinata a intensificare le indagini sui lati oscuri dell’operato di Marra. Proprio quest’ultimo, non potendo ricandidarsi per legge alla carica di direttore, cerca di inserire un suo fedelissimo, il professor Gnocchi, quale suo successore. Di fronte a questa scelta, Mattia e gli altri rispondono con la candidatura di Oreste Demasi, un anziano insegnante di violoncello a cui Angela si affeziona immediatamente. Con l’arrivo della giovane ispettrice sono in molti ad avvertire una certa aria di cambiamento all’interno del conservatorio, anche se la paura di eventuali ritorsioni è ancora molto alta. Angela stessa si trova ogni giorno a combattere con la musica, in un rapporto di amore e odio che continua a far riemergere un passato che credeva di aver superato. Di cosa si tratta? Intanto il giorno delle elezioni è arrivato… 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori