UN GIORNO DA PECORA/ Lino Banfi: voterei Berlusconi anche se uccidesse 122 persone

Il noto attore televisivo e cinematografico ha spiegato durante il programma Un girono da pecora di essere pronto a votare Berlusconi anche se ammazzasse 122 persone

13.03.2013 - La Redazione
Berlusconi_2_439x302
Silvio Berlusconi (Infophoto)

Lino Banfi, il noto attore italiano specializzato in commedie leggere in questi giorni di nuovo in televisione nello sceneggiato Un medico in famiglia, non ha dubbi: voterà sempre per Berlusconi. Il problema sorge quando l’attore spiega le modalità: anche se ammazzasse 122 persone. Una dimostrazione di grande effetto non c’è dubbio, naturalmente da prendere come battuta, ma che comunque sottolinea il legame politico con il Cavaliere. Banfi infatti ha detto di aver sempre votato per Berlusconi, di cui, ha detto, è grande amico:  Io gli vorrò sempre bene e lo voterò sempre, anche se un giorno ammazza 122 persone. Attenzione perché pochi minuti dopo lo stesso Lino Banfi ha fatto capire di essere pronto a cambiare idea sul suo voto, spiegando che lui non vota il partito ma l’uomo. Ed eccolo dunque pronto a votare la prossima volta Matteo Renzi qualora si candidasse. Perché? “Perché è simpatico” ha spiegato. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori