RAFFAELLA FICO/ Denuncia i genitori di Mario Balotelli per diffamazione

- La Redazione

Raffaella Fico, ex fidanzata di Maria Balotelli da cui ha avuto la figlia Pia, ha denunciato per diffamazione i genitori adottivi del calciatore del Milan

Fico_raffaellaR439
foto: Infophoto

Raffaella Fico è pronta a dar battaglia. Non solo al suo ex fidanzato Maria Balotelli da cui ha avuto la figlia Pia, nata a inizio dicembre 2012, e mai riconosciuta dal calciatore, ma anche ai genitori adottivi di SuperMario. La showgirl partenopea ha denunciato per diffamazione Franco e Silvia Balotelli: In quel testo si sostiene che io sarei mossa solo dal desiderio di lucrare notorietà e denaro. Ma io e Mario abbiamo avuto una relazione fino all’aprile 2012. Un’intensa e appagante storia d’amore che ci ha dato la nostra bambina Pia, si legge nell’esposto presentato da Raffaella Fico alla procura di Milano. Il testo a cui fa riferimento l’ex naufraga dell’Isola dei Famosi è la lettera aperta di Franco e Silvia Balotelli alla Gazzetta dello Sport dello scorso dicembre. Dopo la nascita di Pia, la showgirl aveva rilasciato un’intervista al settimanale Chi in cui accusava Balotelli di essere una persona poco affidabile: Mario per me è un irresponsabile. A un certo punto non si è più interessato di niente, né di me, né di nostra figlia. Fino a prova contraria lui con me si doveva sposare. Questo era il nostro progetto, la nostra volontà. Allimprovviso è crollato tutto e non so perché. Balotelli aveva prontamente risposto alle accuse della sua ex fidanzata sulla Gazzetta dello Sport, minacciando provvedimenti legali: Non posso tollerare che venga leso il mio onore di uomo e mi vengano falsamente attribuiti comportamenti gravi che non hanno riscontro nella realtà. Ho pertanto incaricato i miei legali di adottare tutte le iniziative giudiziarie opportune per difendere la mia onorabilità ingiustamente lesa dalle false affermazioni rilasciate da Raffaella Fico e pubblicate dal settimanale Chi. Diffido inoltre per il futuro Raffaella Fico dal divulgare in qualunque sede e con qualunque mezzo notizie che mi riguardano non corrispondenti al vero e, comunque, lesive della mia privacy. Parole pesanti, rincarate dalla lettera scritta da Franco e Silvia Balotelli: Ma non ti sembra poi di aver lucrato abbastanza sulla storia con Mario? Quando pensi di poter voltar pagina e magari far parlare i giornali di te per qualcosa che hai fatto tu? Invece parli sempre e solo di Mario e da ultimo arrivi a sentenziare che Mario è privo dellistinto della paternità, lui che ha subito labbandono, ora abbandona quella che secondo te è sua figlia! Ci appelliamo quindi al tuo istinto materno, Raffaella, affinché tu possa mettere da parte gli interessi personali e agire per il bene della bambina. Di una cosa infine siamo certi: Mario, o chiunque altro fosse al suo posto, oggi forse sarebbe al tuo fianco se tu avessi capito in tempo che lamore vale assai più del denaro e della notorietà. Insomma Raffaella non ha digerito le accuse dei suoi “ex suoceri” e a marzo ha querelato i coniugi Balotelli, che ora rischiano un processo per il reato di diffamazione aggravata, perché commessa a mezzo stampa.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori