QUARTO GRADO/ Anticipazioni: Il processo d’appello per l’omicidio Sarah Scazzi. Puntata 14 novembre 2014

- La Redazione

Questa sera su Rete 4 andrà in onda una nuova puntata di Quarto Grado. Vediamo le anticipazioni sui casi trattati dal programma condotto da Gianluigi Nuzzi e Alessandra Viero

quarto-grado-nuzzi-viero
Quarto Grado
Pubblicità

Proseguono gli approfondimenti di Quarto Grado che stasera, come ogni venerdì, sottoporrà al pubblico le indagi inerenti ai casi più recenti di cronaca nera. Nel programma si tornerà a parlare della morte di Elena Ceste e della scomparsa di Gilberta Palleschi. Quarto Grado si recherà inoltre ad Avetrana e al Tibunale di Taranto per seguire l’apertura del processo d’appello a carico di Cosima Serrano e Sabrina Messeri, condannate all’ergastolo per la morte di Sarah Scazzi. L’ospite in studio sarà Claudio Scazzi, fratello della vittima.

Questa sera, venerdì 14 novembre, alle 21.15 su Rete 4 va in onda un nuovo appuntamento di Quarto Grado, condotto da Gianluigi Nuzzi e Alessandra Viero. La puntata si apre sul caso di Elena Ceste, tanti gli interrogativi che non hanno ancora trovato risposta: chi ha occultato il corpo di Elena Ceste? stata uccisa? Chi potrebbe essere lautore del delitto? Si parlerà anche della scomparsa di Gilberta Pallleschi, la professoressa di Sora, scomparsa il 1 novembre. Domenica scorsa a Broccostella si è svolta una fiaccolata di solidarietà per Gilberta: Aiutateci a trovare Gilby era lo striscione della famiglia, che ha aperto la fiaccolata. A quasi due anni dalla scomparsa della donna Quarto Grado aggiorna i telespettatori sugli sviluppi delle ricerche e raccolgono il messaggio dei parenti, disposti anche a offrire una ricompensa a chi dovesse fornire notizie fondate e attendibili.

Infine Nuzzi e Viero ospiteranno in studio Claudio Scazzi, fratello di Sarah Scazzi uccisa il 26 agosto 2010 ad Avetrana. Oggi, venerdì 14 novembre, è stato aperto il processo dappello a carico di Cosima Serrano e Sabrina Misseri, entrambe condannate allergastolo per lomicidio di Sarah.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori