Riassunto Piazzapulita / Puntata 17 novembre 2014, Ernesto Galli della Loggia: “Renzi dovrebbe andare a Tor Sapienza”

- La Redazione

Lunedì 17 novembre è andata in onda la decima puntata stagionale di Piazzapulita il talk show condotto ds Corrafo Formigli su La7. Ecco i temi discussi in studio

Corrado_Formigli_LA7_-_19_R439
Corrado Formigli
Pubblicità

Nella puntata di lunedì 17 novembre 2014 di Piazzapulita, condotta da Corrado Formigli sono presenti in studio in qualità di ospiti leditorialista del quotidiano Il Corriere della Sera Ernesto Galli Della Loggia, il noto fotografo Oliviero Toscani, il critico darte ed ex politico Vittorio Sgarbi, lo scrittore Pietrangelo Buttafuoco, Giorgia Meloni di Fratelli dItalia, Andrea Romano del Partito Democratico e Luca Casarini. Corrado Formigli dopo un piccolo editoriale che presenta un po gli argomenti della puntata, lancia un servizio nel quale si parla del malessere che stanno vivendo alcuni cittadini di determinate città italiane e per la precisione il focus è rivolto verso il quartiere di Tor Sapienza, con gli scontri degli ultimi giorni. Nel servizio si evince la grande contestazione nei riguardi del sindaco Marino e soprattutto la grande tensione, con i cittadini romani che non riescono più a sopportare questa situazione. Tuttavia ci sono anche delle voci fuori dal coro che fanno presente come ci sarebbero stati dei rappresentanti di Casa Pound che avrebbero spinto dei cittadini nel parlare di violenze e di stupri nei propri riguardi. Tornati in studio, la Meloni commenta le immagini sottolinea di non poter credere alle ultime parole evidenziate da una persona che non ha voluto farsi riprendere per poi aggiungere come i residenti di Tor Sapienza abbiano tutte le ragioni per essere arrabbiati. Romano controbatte ricordando gli errori commessi durante la precedente amministrazione con il sindaco Alemanno, sottolineando la creazione del centro Sorriso fatta dallallora Ministro Maroni ed appoggiata dallo stesso Alemanno. Ernesto Galli Della Loggia prima rimarca come le forze politiche solitamente cercano di trarre vantaggi dalle proteste dei cittadini appoggiandola ed inoltre aggiunge come sarebbe stato più funzionale dividere i campi rom in più quartieri sul territorio romano. Casarini prima fa presente come sia da Paese civile dare aiuto ai rifugiati politici per poi fa presente come sia paradossale che prima Borghezio abbia attaccato per anni Roma e ora si sia presentato per dare manforte ai cittadini. La Meloni cerca di far notare come i cittadini non ce labbiano con gli immigrati bensì con i rom e la politica locale.

Pubblicità

Viene mostrato un cartello con il quale si sfata un falso mito in quanto le richieste di asilo politico in Germania sia quasi cinque volte quelle dellItalia (110 mila contro quasi 28 mila). Romano fa presente come Renzi sia andato in Europa a chiedere proprio che tutti i Paesi debbano farsi carico di questa situazione ed inoltre annuncia come nei prossimi giorni il Ministro Alfano si recherà nel quartiere per valutare la situazione, per poi lanciare una stoccata al Sindaco Marino che magari dovrebbe occuparsi maggiormente della periferia. Della Loggia vorrebbe una visita nel quartiere da parte del Presidente Renzi mente Butta fuoco rimarca come il grande impegno messo in atto da Matteo Salvini stia evidenziando tutti i limiti della sinistra italiana. Viene lanciato un servizio nel quale si vede la delegazione del Movimento 5 Stelle che viene cacciata a malo modo dalle gente del posto che si dice stanca di strumentalizzazione da parte delle forze politiche. Secondo Della Loggia per risolvere il problema sarebbe invece importante avere una maggiore presenza della politica mentre Buttafuoco si dice certo che in ragione delle premesse, Matteo Renzi non si presenterà mai in un simile ambiente. Toscani, ne ha un po per tutti partendo dai giornali fino ad arrivare al capitalismo che ha creato le differenze tra le classi sociali. In studio cè una ragazza che ha partecipato alla manifestazione contro il sindaco Marino e che rimarca che lei e gli altri che ne hanno preso parte non siano dei razzisti ma soltanto cittadini che vorrebbero maggiore legalità e certezza delle pene. Casarini sottolinea come invece di sprecare soldi per le grandi opere occorrerebbe investire nelle periferie mentre la Meloni torna a fare presente come lItalia sia il Paese che abbia fatto di più in tutto il panorama europeo e non solo in quanto ad accoglienza per rifugiati e immigrati. 

Pubblicità

Sul problema dell’integrazione, Romano sottolinea come sarebbe cosa opportuna rendere cittadini italiani quanti frequentano la scuola italiana aggiungendo come il Governo del Premier Renzi abbia messo a disposizione 1miliardo di euro per sostenere l’emergenza abitativa. Il discorso di Romano trova d’accordo la Meloni. Della Loggia cerca di ricordare come le lamentela della gente derivino principalmente dal fatto che nessuno ente governativo di occupi delle problematiche che si stanno vivendo in Italia. Viene mandato in onda un servizio sull’emergenza creati dal dissesto idrogeologico del territorio italiano e in particolare di quello che sta succedendo in Liguria a Chiavari e nella Lombardia. Sgarbi fa presente come questa Italia sia il Paese più brutto del mondo che di fatto sta oscurando quello che è il Paese più bello del mondo. Collegamento in diretta con Milano dove le forti piogge stanno mettendo a rischio tutta la parte Nord della città con l’esondazione del Seveso. Poi vengono mostrati una serie di cartelli che parlano dei fondi messi a disposizione per arginare il problema del dissesto idrogeologico con opere che non sono mai state eseguite. Un servizio sottolinea il problema della città di Marina di Carrara che nel corso degli ultimi undici anni è stata fatta oggetto di ben quattro alluvioni. La puntata termina con Sgarbi che sottolinea come le responsabilità non siano soltanto dei sindaci che anzi spesso vengono utilizzati come capri espiatori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori