GABRIELE PALMIERI/ Chi è il suonatore di oboe in finale a Tu sì que vales

- La Redazione

Tra i sedici finalisti di Tu sì que vales, il talent in onda stasera su Canale 5, cè anche il giovanissimo Gabriele Palmieri, musicista e suonatore di oboe proveniente dalla Sicilia

Palmieri_GabrieleR439
Gabriele Palmieri

Conto alla rovescia per lattesissima finale di Tu sì que vales, programma televisivo targato Endemol in questa sera su Canale 5. Tra i sedici finalisti cè anche il giovanissimo Gabriele Palmieri, musicista e suonatore di oboe, originario di Caltanisetta, che a soli 17 anni ha saputo incantare giudici e pubblico. Proveniente da una famiglia di musicisti, Gabriele studia l’oboe da quando aveva 9 anni e, nonostante la sua giovanissima età, si è già reso protagonista di numerosi concerti e ha vinto tantissimi concorsi nazionali e internazionali assolutamente prestigiosi, tra cui il primo premio nel Concorso internazionale per giovani oboisti Luca Figaroli, nel Concorso musicale Città di Firenze e nel Concorso nazionale giovani talenti di Barcellona Pozzo di Gotto. Gabriele ha inoltre già ottenuto l’abilitazione rilasciata dal Teatro La Scala di Milano, esibendosi in concerto nello stesso teatro, nel ruolo di primo e secondo oboe e corno inglese. Dal 2012, suona insieme con il pianista Vincenzo Indovino, altro giovane e affermato musicista siciliano.

Al suo debutto televisivo nella trasmissione Tu sì que vales, Gabriele si è cimentato in un medley del Maestro Ennio Morricone che ha immediatamente conquistato i tre giudizi positivi dei giudici e il consenso unanime del pubblico. Successivamente, ha conquistato la finalissima vincendo la sfida che lo ho visto contrapporsi all’altrettanto giovane prestigiatore Flavio. Sono stati i due i verdetti in suo favore, quello del giudice supremo Maria De Filippi e quello del giudice più temuto Rudy Zerbi.  E ora non resta per Gabriele che affrontare la grande finale e magari realizzare il suo grandissimo sogno di conquistare il primo posto.

Vincere il montepremi di 100.000 euro in palio, per lui, significherebbe fare un regalo alla sua famiglia e comprare altri oboi, la sua vera grande passione. Ma più di ogni altra cosa, vincere Tu sì que vales gli consentirebbe di porre in essere il suo piano di trasferirsi all’estero per frequentare master di perfezionamento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori