AFFARI TUOI/ Ascolti al 19.96% di share. Chi giocherà oggi 4 novembre?

- La Redazione

Questa sera, martedì 4 novembre, alle 20.40 su Rai Uno scatterà il tradizionale appuntamento con il gioco dei pacchi più famoso della televisione, Affari Tuoi, condotto da Flavio Insinna

affari-tuoi-insinna-R439
Flavio Insinna conduce Affari Tuoi

Come ogni sera, alle 20.40 su Rai Uno scatterà il tradizionale appuntamento con il gioco dei pacchi più famoso della televisione, Affari Tuoi. Il programma, condotto da Flavio Insinna, continua a raccogliere grandissimi risultati in termine di pubblico e anche ieri sera è stato seguito da 5.678.000 spettatori e il 19.96% di share. In attesa di scoprire chi sarà il fortunato concorrente che questa sera sfiderà il fato e la dottoressa, torniamo indietro di qualche ora andando a rivedere la puntata di ieri. Ha giocato il concorrente della regione Sardegna, Giorgio Podda, sposato, in pensione da qualche anno, soprannominato il Re della Brace per la sua abilità in questa pratica culinaria, ha un figlio, un nipotino e ha una grande passione per il mare come del resto conferma il fatto di essere in possesso di una barca. La sorte gli ha dato in custodia il pacco numero quattro ed inizia la propria avventura nel gioco in maniera alquanto positiva. Infatti, Giorgio decide di incominciare dal pacco numero 13 del Piemonte nel quale trova la graticola, quindi si apre il pacco numero 2 del concorrente della Puglia nel quale invece intercetta un centesimo di euro. la volta del pacco numero 11 dellAbruzzo che celava al proprio interno i cinquemila euro mentre i Pachitos arrivano esattamente con un turno di ritardo visto che Giorgio li trova nella quarta chiamata e per la precisione nel pacco 19 della regione Lazio, lasciando così un certo amaro in bocca. Decisamente va peggio nel turno successivo in quanto incontra i 100 mila euro nel pacco 7 della Basilicata e quindi questa fase come peggio non potrebbe in quanto vede evaporare i 500 mila euro nascosti nel pacco numero uno del Molise. La dottoressa nella sua prima telefonata della serata decide di non voler proporre alcuna offerta ma semplicemente la possibilità del cambio che però non viene presa in considerazione. Ci sono tre chiamate per Giorgio che però non si riveleranno positive in quanto fuoriescono dal pacco 10 dellUmbria 30 mila euro, quindi 75 mila euro nel pacco numero 20 del concorrente proveniente dalla Lombardia e quindi 10 mila euro nel 9 della Sicilia. Una terna che offre la possibilità alla professoressa di tenersi molto bassa nella proposta e per la precisione a 16 mila e 400 euro che Giorgio scarta subito. Due chiamate per il concorrente che trova lamo nel 18 del Friuli Venezia Giulia e quindi 50 mila euro nel pacco numero 8 della Marche.

Nuova proposta della dottoressa che opta per un cambio che vede ben disposto Giorgio che lascia il proprio 4 alla Valle dAosta per prendere il 17. Lo apre e vi trova un tipico piatto della cucina sarda. La seconda però è devastante in quanto nel pacco numero 5 della Toscana aperto da Giorgio ci sono la bellezza di 250 mila euro. La dottoressa insiste con il cambio e Giorgio accetta nuovamente per poi invocare la Jella ma non è fortunato in quanto il pacco X è di importo superiore agli 8 mila euro per cui diventa un rosso. Giorgio apre il 14 della Lombardia nel quale trova 50 centesimi di euro e quindi nel 17 dellEmilia Romagna ci sono 50 euro. La dottoressa manco a dirlo ripropone il cambio e Giorgio accetta lasciando il suo 15 e prendendo il 12 della Campania. Apre proprio il 15 che aveva la matta mentre mente nella successiva chiamata intercetta la tenda. La situazione è molto difficile la dottoressa mette il dito nella piaga offrendo solo 3 mila che Giorgio non accetta e quindi apre il 16 della Liguria nel quale cè la X. Si arriva in finale che ripropone il cambio ma stavolta Giorgio rifiuta e fa bene perché essendoci nel suo 12 i 100 euro e quindi un blu, vince 10 mila euro per effetto del fatto che nel gioco è stata chiamata in precedenza la Jella.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori