SANTA CLAUSE E’ NEI GUAI/ Su Italia 1 il film con Tim Allen ed Elizabeth Mitchell

- La Redazione

Stasera, sabato 6 dicembre 2014, su Italia 1 va in onda il film Santa Clause è nei guai diretto dal regista Michael Lembeck e con Tim Allen ed Elizabeth Mitchell

Foto-Mediaset
Mediaset
Pubblicità

Stasera su Italia 1 va in onda il film Santa Clause è nei guai (titolo originale: The Santa Clause 3: The Escape Clause). un film di genere commedia fantastica, diretto dal regista Michael Lembeck e con un cast che vanta attori come Tim Allen, Elizabeth Mitchell, Eric Lloyd, Spencer Breslin, Abigal Breslin e Madeline Carroll. Vediamo la trama. Scott Calvin, alias Santa Clause (Tim Allen), e la sua adorabile moglie Carol (Elizabeth Mitchell), sono in attesa del loro primo figlio. Siccome si sta avvicinando la vigilia di Natale e a Carol manca tantissimo la propria famiglia, Scott pensa di farle una gradita sorpresa invitando i suoi suoceri, Sylvia (Ann-Margret ) e Bud (Alan Arkin) nella loro casa notoriamente ubicata al Polo Nord. Linvito viene esteso anche alla ex moglie di Scott, Laura (Wendy Crewson), con il proprio attuale marito, Neil (Judge Reinhold) con tanto di figlia Lucy (Liliana Mumy). Lintento è quello di far compagnia alla povera Claire dato che questo è un periodo dellanno molto impegnativo per Scott che infatti viene chiamato ad una riunione del Consiglio delle cosiddette Figure Leggendarie come Madre Natura (Aisha Tyler), Padre Tempo (Peter Boyle), il Coniglio Pasquale (Jay Thomas), Cupido (Kevin Pollak), la fatina dei denti (Art LaFleur ) e Sandman (Michael Dorn). Lultimo ad arrivare è Jack Frost (Martin Short) che sembra avere dei problemi di natura personale essendo geloso del fatto non sia previsto un periodo di vacanza o una occasione speciale in suo onore come invece accade per altri personaggi come lo stesso Babbo Natale. Madre Natura lo accusa di aver tentato di offuscare Babbo Natale, e quindi suggerisce delle sanzioni  nei suoi confronti. Babbo Natale ha una soluzione alla vicenda, ossia Jack Frost si deve mettere a servizio della comunità al Polo Nord, aiutando lo stesso Babbo Natale e gli elfi ed inoltre nel far credere ai genitori di Carol che lui sia un giocattolaio che lavora in Canada.

Pubblicità

Frost accetta ma il suo vero obiettivo è quello di ingannare Scott portandolo a rinunciare al sua incarico in maniera tale che lui ne possa prendere il posto. Lucy sarà lunica a scoprire quanto stia mettendo in atto Jack Frost ma questultimo non si lascia intimidire e congela i suoi genitori mentre a lei tocca di essere rinchiusa in un armadio. Contemporaneamente lo stesso Jack Frost continua nella propria pressione psicologica facendo notare a Scott come lui sia la causa dei problemi della famiglia per cui lunica soluzione sia quella di dimettersi per migliorare le cose. Ha inizio così una serie di problemi per il povero Scott che, quando si rende conto di quello che sta facendo Jack, è troppo tardi per rimediare nellimmediato anche perché il Natale si avvicina e i bambini di tutto il mondo non vedono lora di ricevere il proprio regalo. Frost ha inoltre portato Scott a dire una determinata frase che per contratto lo solleva dallincarico di Babbo Natale. La frase catapulta Scott in una sorta di mondo alternativo nel quale ritorna indietro nel tempo fino ad arrivare al momento nel quale lui viene insignito dellonere e dellonore di essere Babbo Natale. Il suo posto viene quindi preso da Jack che si dimostra essere molto differente da lui soprattutto perché ha trasformato la fabbrica di giocattoli al Polo Nord in qualcosa di molto noioso peraltro con giocattoli molto costosi e che piacciono pochissimo ai bambini. Tuttavia, Scott riuscirà a mettere in atto uno stratagemma per far dire allo stesso Jack la frase per cui tutto torna alla normalità anche grazie al prezioso aiuto della piccola Lucy.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori